Maradona: “Non sono un evasore. E 40 milioni non li ho…”

Maradona: “Non sono un evasore. E 40 milioni non li ho…”

“Non sono un evasore, voglio venire in Italia tranquillamente, non essere perseguitato. Io non ho niente da nascondere. Non ce li ho 40 milioni, non li ho neanche guadagnati”. Queste le prime dichiarazioni dell’ex fuoriclasse argentino, che è stato ricevuto oggi nella sede romana del Parlamento europeo, assieme al suo…

“Non sono un evasore, voglio venire in Italia tranquillamente, non essere perseguitato. Io non ho niente da nascondere. Non ce li ho 40 milioni, non li ho neanche guadagnati”. Queste le prime dichiarazioni dell’ex fuoriclasse argentino, che è stato ricevuto oggi nella sede romana del Parlamento europeo, assieme al suo legale Angelo Pisani, per essere ascoltato sulle vicende fiscali.

perseguitato

— “Sono un perseguitato – ha proseguito l’argentino – Sono venuto in Italia per giocare a calcio, i contratti li facevano i miei procuratori e Ferlaino, loro sono tranquillamente in Italia e io che ho fatto più di 100 gol devo togliermi orecchini e orologi ogni volta che vengo”.

sei settimane

 

 

— Il parlamentare europeo Enzo Rivellini, nel corso di una conferenza stampa dedicata alla questione ha riferito: “Come dice l’Europa, il contribuente non è suddito ma cittadino con suoi diritti. I calciatori non sono tutti uguali, i cittadini sì. Tra sei settimane da oggi Diego verrà a Bruxelles a ritirare la risposta a due interrogazioni e all’ esposto al mediatore europeo. Tra sei settimane chiariremo questa storia”.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy