Milan, pronto il sacrificio. Balotelli via a giugno?

Milan, pronto il sacrificio. Balotelli via a giugno?

E’ appena terminato il mercato di riparazione invernale e il Milan qualcosa è riuscito a ricostruire. Rami e Taarabt sono ormai due pedine fondamentali della squadra rossonera. Seedorf ha dimostrato di puntare su di loro fin da subito, schierandoli sia nella gara contro l’Atletico Madrid, sia nella partita di Genova…

 

E’ appena terminato il mercato di riparazione invernale e il Milan qualcosa è riuscito a ricostruire. Rami e Taarabt sono ormai due pedine fondamentali della squadra rossonera. Seedorf ha dimostrato di puntare su di loro fin da subito, schierandoli sia nella gara contro l’Atletico Madrid, sia nella partita di Genova contro la Sampdoria. C’è un problema però: il loro riscatto.

Con il Valencia il Milan è già d’accordo su 7 milioni di euro per Rami, con il Qpr per Taarabt si dovrebbe chiudere per la stessa cifra. Sommati fanno 14 milioni di euro. Ma dove li troverà il club milanista in estate? Sarà difficile che Valencia e Qpr possano fare sconti visto che i due giocatori stanno facendo molto bene. E’ vero altrettanto che i rapporti del difensore centrale con il club spagnolo si erano già sgretolati da tempo, tanto da portare Rami fuori rosa. E’ vero anche che se il Qpr non dovesse riuscire a tornare in Premier League, potrebbe non avere voglia di spendere cifre troppo alte per lo stipendio di Taarabt. Quindi, forse qualche possibilità di riuscire a ridurre i due riscatti potrebbe anche esserci. Di sicuro c’è che il Milan vuole tenerseli stretti.

 

 

 

 

L’ipotesi più probabile è che il club rossonero decida per qualche cessione illustre per recuperare il denaro necessario. Abate potrebbe lasciare Milanello anche perché è ormai chiaro che Seedorf gli preferisca De Sciglio. Dal terzino rossonero il Milan potrebbe guadagnare una cifra intorno ai 10 milioni di euro. L’altra cessione pesante potrebbe essere quella di Balotelli. Per lui c’è da attendere il Mondiale per capire a quanto potrebbe ammontare il suo valore. Se dovesse fare bene con la maglia azzurra, tanto per cominciare, potrebbero aumentare i corteggiatori e, di conseguenza, decollare l’asta per averlo. Il Milan non farà nulla per trattenerlo, anzi. (Goal.com)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy