UFFICIALE: Brasile 2014, l’Italia sarà rappresentata anche da Nicola Rizzoli

UFFICIALE: Brasile 2014, l’Italia sarà rappresentata anche da Nicola Rizzoli

TORINO – È ufficiale: Nicola Rizzoli rappresenterà l”Italia nella fase finale dei Mondiali brasiliani, assieme ai suoi storici assistenti Renato Faverani e Andrea Stefani. Lo ha comunicato la Fifa, che ha diramato l”elenco delle 25 terne selezionate (otto le “coppiè di riserva), destinate a dirigere le partite della fase finale…

TORINO – È ufficiale: Nicola Rizzoli rappresenterà l”Italia nella fase finale dei Mondiali brasiliani, assieme ai suoi storici assistenti Renato Faverani e Andrea Stefani. Lo ha comunicato la Fifa, che ha diramato l”elenco delle 25 terne selezionate (otto le “coppiè di riserva), destinate a dirigere le partite della fase finale dei Mondiali che scatteranno a metà giugno.

Nicola Rizzoli, classe 1971, originario di Mirandola (Modena), è un architetto iscritto alla sezione arbitrale di Bologna. È stato scelto fra i nove “fischiettì europei, assieme ad altri volti noti, come Cakir, Webb (arbitro dell”ultima finale mondiale, nel 2010, fra Spagna e Olanda, nel Soccer stadium a Johannesburg), Kuipers, Proenca, Brych, Mazic, Velasco, Eriksson e il norvegese Moen, che farà da supporto.

Rizzoli, premiato come migliore arbitro del campionato di Serie A nel 2011 e nel 2012, è diventato internazionale dal 2007, esordendo oltreconfine per dirigere Germania-Romania finita 3-1. Ha già partecipato alla fase finale degli Europei del 2012, in Polonia e Ucraina, fischiando per Francia-Inghilterra e Olanda-Portogallo, ma anche nel quarto di finale Francia-Spagna. La sua sfida più importante e prestigiosa resta la finale di Champions league dell”anno scorso vinta dal Bayern Monaco sul Borussia Dortmund. Per il resto, la Fifa ha selezionato quattro arbitri per l”Asia, tre africani, tre del Nord e Centroamerica, cinque dal Sudamerica e uno dall”Oceania.

(fonte ilmessaggero.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy