Le multe ai calciatori andranno ai bambini di Scampia

Le multe ai calciatori andranno ai bambini di Scampia

“Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior”, cantava Fabrizio De André. E così è accaduto con le multe destinate ai calciatori durante la stagione 2012-2013. Alcune di esse sono state “trasformate” in un campo di calcetto per i ragazzi di Scampia. E’ un’iniziativa di Tim, Lega Serie…

“Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior”, cantava Fabrizio De André. E così è accaduto con le multe destinate ai calciatori durante la stagione 2012-2013. Alcune di esse sono state “trasformate” in un campo di calcetto per i ragazzi di Scampia. E’ un’iniziativa di Tim, Lega Serie A e Centro Sportivo Italiano, e ha permesso la realizzazione di un campetto da gioco per i ragazzi dell’Oratorio Don Guanella, che dal 1994 è in prima linea per assicurare un futuro migliore a tanti bambini e giovani del quartiere.

Una parte del fondo utile alla realizzazione dell’impianto è venuta dalle multe comminate ai calciatori e alle società di serie A durante la passata stagione calcistica. Un’altra parte arriva da un contributo di Tim nel ruolo di “title sponsor”, nell’ambito del progetto Junior Tim Cup, l’evento legato al claim #ilcalcioèdichiloama, promosso per diffondere i valori positivi del calcio. Questo progetto è un vero e proprio torneo che si è svolto nella stagione 2012-2013, disputato nel pre-partita dei match del campionato, al quale hanno partecipato gli oratori delle città alle quali fanno riferimento le squadre di Serie A. Nella prima edizione sono stati coinvolti 513 oratori delle 16 città italiane e 8mila ragazzi. Il campetto donato all’Oratorio Don Guanella  è nato riqualificando l’area di un vecchio campo di calcetto polivalente.

fonte: calcio.fanpage.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy