ULTIM’ORA – Svelato un clamoroso retroscena: “Ero ad un passo dalla Juve”

ULTIM’ORA – Svelato un clamoroso retroscena: “Ero ad un passo dalla Juve”

C’è stato un momento, la Primavera scorsa, in cui Conte sembrava aver deciso di lasciare la Juventus. Marotta, in quel periodo, si è limitato ad alcuni sondaggi per non farsi trovare impreparato. La frattura, poi, in quel momento si ricompose e dunque il DG bianconerò liberò gli allenatori “bloccati” (o…

C’è stato un momento, la Primavera scorsa, in cui Conte sembrava aver deciso di lasciare la Juventus. Marotta, in quel periodo, si è limitato ad alcuni sondaggi per non farsi trovare impreparato. La frattura, poi, in quel momento si ricompose e dunque il DG bianconerò liberò gli allenatori “bloccati” (o sarebbe meglio dire l’allenatore bloccato, come vedremo in seguito). Infine, però, la crisi deflagrò comunque a luglio, con le dimissioni del mister e Marotta che a quel punto fu costretto ad applicare il piano B. In quel periodo, infatti, l’allenatore contattato a giugno, aveva già ripreso la stagione con la sua squadra, mentre Allegri era ancora libero…

 

Storie da sliding doors, insomma. Chissà cosa sarebbe successo se Conte avesse realmente lasciato a fine stagione… Sarebbe stato comunque Allegri il prescelto o c’era qualcun altro sulla lista bianconera? Una risposta neanche troppo velata alla domanda la dà il DS della Samp Carlo Osti che, ospite della trasmissione di Calciomercato di Criscitiello su Sportitalia, ieri ha rivelato: “Spero che Mihajlovic sia il nostro allenatore anche nella prossima stagione – ha detto – Con lui abbiamo un rapporto solido e c’è un contratto con conferma automatica in caso di salvezza. Vogliamo creare qualcosa di importante insieme. Se è stato davvero vicino alla Juve? Vicinissimo, il suo passaggio in bianconero era nell’aria…”. Storie da Sliding Doors, appunto… (calcio world)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy