Il Barcellona saluta il Camp Nou

Il Barcellona saluta il Camp Nou

Il Barcellona si prepara a lasciare il Camp Nou, lo storico tempio del calcio blaugrana inaugurato nel 1957 e da quasi 60 anni teatro dei successi della squadra iberica. Capienza di circa 100mila spettatori, superiore a Wembley e al Santiago Bernabeu. Se pensionare o meno il ‘vecchio’ stadio si deciderà…

Il Barcellona si prepara a lasciare il Camp Nou, lo storico tempio del calcio blaugrana inaugurato nel 1957 e da quasi 60 anni teatro dei successi della squadra iberica. Capienza di circa 100mila spettatori, superiore a Wembley e al Santiago Bernabeu. Se pensionare o meno il ‘vecchio’ stadio si deciderà entro la metà del prossimo mese di gennaio quando il consiglio direttivo della società sarà chiamato a valutare tra l’ipotesi di costruire una nuova struttura di 105mila posti (che serberebbe sui terreni dell’Università catalana) oppure ammodernare quella attuale. Questione d’affetto ma soprattutto di capitali da sborsare (dai 300 ai 600 milioni di euro) e di tempi per la realizzazione del progetto. Non meno di 3 anni, qualora si dovesse optare per la ristrutturazione, considerati anche gli impegni agonistici di Messi e compagni. E allora, durante il periodo della Liga e della Champions, i lavori verrebbero effettuati solo all’esterno, mentre in estate si sposterebbero all’interno. Questione d’affetto e di costi…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy