Messi, 228 gol in Liga: aggancia Raul, supera Di Stefano (video)

Messi, 228 gol in Liga: aggancia Raul, supera Di Stefano (video)

Messi a quota 228 gol nella Liga. La doppietta realizzata contro il Rayo Vallecano spinge il fuoriclasse argentino del Barcellona al terzo posto nella classifica dei marcatori di tutti i tempi nel campionato spagnolo: agganciato Raul e superato Alfredo Di Stefano (leggenda delle ‘merengues’ ferma a 227 centri), due icone…

Messi a quota 228 gol nella Liga. La doppietta realizzata contro il Rayo Vallecano spinge il fuoriclasse argentino del Barcellona al terzo posto nella classifica dei marcatori di tutti i tempi nel campionato spagnolo: agganciato Raul e superato Alfredo Di Stefano (leggenda delle ‘merengues’ ferma a 227 centri), due icone dei ‘blancos’. Cifre incredibili con l’ago della bilancia che pende dalla parte della ‘pulce’ che, rispetto allo stesso Raul può vantare una media migliore: l’ex madrileno ha realizzato 228 reti in 550 match giocati, Lionel in 263 gare. E non è ancora finita, perché adesso il quattro volte Pallone d’Oro punta a sgretolare la figura di un altro grande ex del passato madrileno: si tratta di Hugo Sanchez, 234 gol in 347 partite disputate nella Liga.

Record assoluto. Chi è il calciatore andato più volte a bersaglio nel campionato iberico? E’ l’ex attaccante dei baschi dell’Athletic  Bilbao, Telmo Zarra che segnava con una continuità impressionante: 251 reti in 277 gare.

Sfida a distanza. E se Ronaldo, grazie alla rete in Coppa del Re contro l’Atletico Madrid, può fregiarsi del ‘piccolo’ record di aver segnato in tutti i minuti di una gara, Messi s’è ripreso il centro del palcoscenico dopo essere finito dietro le quinte a causa dell’infortunio. Basta dare un’occhiata alle statistiche: finora ha siglato 24 gol in 27 partite (13 in Liga, 6 in Champions League, 5 in Coppa del Re).


Lo stupendo pallonetto di Messi contro il Rayo Vallecano by Stefano Benedetti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy