Giornalisti gay, chi sono i più famosi in Italia:

Giornalisti gay, chi sono i più famosi in Italia:

Quali sono i giornalisti gay più famosi in Italia? Il polverone sorto intorno a Brandon Ambrosino, giornalista americano omosessuale che negli ultimi giorni è finito al centro delle polemiche per avere sostenuto che essere gay non rappresenta un’inclinazione naturale ma una scelta, ci porta a domandarci quali siano i giornalisti…

Quali sono i giornalisti gay più famosi in Italia? Il polverone sorto intorno a Brandon Ambrosino, giornalista americano omosessuale che negli ultimi giorni è finito al centro delle polemiche per avere sostenuto che essere gay non rappresenta un’inclinazione naturale ma una scelta, ci porta a domandarci quali siano i giornalisti italiani dichiaratamente omosessuali. Ebbene, la lista in realtà è piuttosto breve: tra televisione e carta stampata, sono pochi i giornalisti famosi ad avere fatto coming out.

 

 

 

Non ha mai fatto mistero del proprio orientamento sessuale, e anzi non perde occasione per ribadirlo, Tommaso Cerno dell’Espresso, negli ultimi tempi sempre più presente come opinionista in televisione. Nel 1996, quando era dirigente nazionale dell’Arcigay (a poco più di vent’anni), è stato uno dei promotori del Gay Pride di Venezia. Autore del libro Inferno – La Commedia del potere, è uno scrittore prolifico e un notista politico appassionato.

Altrettanto famoso è Paolo Colombo, giornalista sportivo de La7, che in più di un’occasione è stato chiamato in causa per parlare di omosessualità nel mondo del calcio. Qualche anno fa, per esempio, dichiarava: “Per quanto ne so io, e vi assicuro che è molto, solo in Cesena e Bologna non militano calciatori gay o bisessuali. C’è, per esempio, un calciatore gay che gioca tra centrocampo e attacco nella Juventus, ma non c’è solo quello. Nella Juve ce n’è un altro in difesa. Ma i gay o bisessuali sono quasi in tutte le squadre. Anche in quelle di vertice come Milan, Inter, Roma, Lazio, eccetera eccetera…“.

Lavora a Rai News 24, invece, Alessandro Baracchini, 49enne spezzino, che ha fatto coming out in diretta televisiva il 14 giugno del 2012, quando Rai News 24 era in collegamento con la trasmissione radiofonica Un giorno da pecora: “Sono favorevole [ai matrimoni gay, ndr], anche perché sennò io non potrei mai sposarmi. Perché non lo posso dire? Sono gay“.

Sempre in casa Rai, è ben nota l’omosessualità di Stefano Campagna, conduttore del Tg1 (nonché ex concorrente di Ballando con le stelle), che ha avuto modo di spiegare: “Io vivo la mia vita con la quotidianità di chiunque altro, sono una persona che lavora e che non ha nulla da nascondere. Quella che i benpensanti chiamano ostentazione per me è vita. Voglio sperare che si possa lanciare un messaggio forte a tutti gli omosessuali che vivono la loro condizione quasi con vergogna, nascondendosi“.

Certo, anche tra i giornalisti c’è chi preferisce non rivelare di essere gay: una scelta che, naturalmente, merita di essere rispettata.

(Gaywave.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy