Dai Galacticos alla tabaccheria, la nuova vita di Miñambres

Dai Galacticos alla tabaccheria, la nuova vita di Miñambres

Dalla Champions con il Real, ad una tabaccheria di Mostoles, alla periferia di Madrid. E’ la storia di Oscar Miñambres, promettente laterale destro del Real Madrid dell’era dei Galacticos. Sostituto naturale di Michel Salgado. Oscar è stato uno dei simboli di quel “Zidanes y Pavones” che ha caratterizzato il primo…

Dalla Champions con il Real, ad una tabaccheria di Mostoles, alla periferia di Madrid. E’ la storia di Oscar Miñambres, promettente laterale destro del Real Madrid dell’era dei Galacticos. Sostituto naturale di Michel Salgado. Oscar è stato uno dei simboli di quel “Zidanes y Pavones” che ha caratterizzato il primo mandato presidenziale di Florentino Perez. Quella filosofia, che all’album di figurine dei campioni, affiancava i prodotti della cantera.

 

Oscar vince due Lighe, una Champions, una SuperCoppa Europea e un mondiale per Club. Lo spazio al Real è poco, così decide di andare all’Espanyol. Sembra la scelta giusta per un ragazzo che ha già collezionato 11 presenze con l’Under 21 spagnola. Però Miñambres non ha ancora fatto i conti con la sfortuna: il ginocchio fa crack. Prova a rientrare con l’Hercules, ma nel 2007, a soli 26 anni dà l’addio al calcio.

Da quel giorno Oscar non ha più messo piede in uno stadio. Non ci riesce: soffre troppo. La vita però va avanti e senza calcio può diventare dura. I soldi scarseggiano e così, lui che odia il fumo, decide di investire gli ultimi risparmi in una tabaccheria: la sua nuova vita. La sveglia suona tutti i giorni alle 6. E quando una mattina viene affiancato da due uomini armati per una rapina capisce che la vita non sarà sempre Galactica, anche per uno che ha giocato con Ronaldo e Zidane. (skysport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy