ALLEGRI fissa un OBIETTIVO molto particolare: i TIFOSI non ci credono

ALLEGRI fissa un OBIETTIVO molto particolare: i TIFOSI non ci credono

Campionato ‘ammazzato’ col successo sul Sassuolo, è quasi tempo di pensare alla Champions. Ma prima c’è il Palermo, scoglio che la Juventus dovrà superare per poi proiettarsi al ‘dentro o fuori’ di Dortmund. Massimiliano Allegri, nella conferenza stampa che anticipa il match del ‘Barbera’, ha avvisato: “Inizia una settimana quasi…

Campionato ‘ammazzato’ col successo sul Sassuolo, è quasi tempo di pensare alla Champions. Ma prima c’è il Palermo, scoglio che la Juventus dovrà superare per poi proiettarsi al ‘dentro o fuori’ di Dortmund.

Massimiliano Allegri, nella conferenza stampa che anticipa il match del ‘Barbera’, ha avvisato: “Inizia una settimana quasi decisiva per il campionato e per la Champions. Domani sarà una partita difficile dal punto di vista ambientale: in casa i rosanero hanno costruito bel campionato. Da dopodomani inizieremo a pensare al Borussia”.

L’infermeria bianconera è decisamente affollata, ma il tecnico non fa drammi: “Quest’anno abbiamo dovuto fare a meno di molti infortunati. Ora però Pepe sta bene e ci dà soluzioni, può giocare in un 4-3-3 o anche in 3-5-2: la sua posizione è largo a destra ma può fare la mezzala”. Poi fa sapere: “Matri sta bene e Barzagli decisamente meglio, domani farò le mie valutazioni. Speriamo di avere Pirlo per mercoledì, Llorente ieri ha svolto differenziato”.

La ricetta per fare bene in Sicilia è presto svelata: “Servirà una Juve che gioca a calcio e stia attenta, giochi bene e non faccia errori. Il Palermo darà grande intensità: abbiamo giocato 5 giorni fa, ma non voglio sentir parlare di stanchezza”.

 

Sotto la lente il rendimento deludente di Vidal, per il quale però Allegri spezza una lancia: “Arturo fisicamente sta meglio, il problema è che viene valutato soltanto quando fa goal. Lui, così come Pogba, gioca partite di spessore anche se non segna”. E su Marchisio: “E’ un ragazzo generoso, a volte deve gestire meglio le energie”.

Riguardo il ‘rebus’ in attacco per il match del ‘Barbera’, l’allenatore toscano scioglie subito un dubbio: “Matri e Llorente difficilmente possono giocare insieme, hanno le stesse caratteristiche”. Ed elogia Sturaro: “Si è integrato e si sta allenando bene, può essere pronto per giocare domani”.

Tornando all’impegno di Champions, ‘Max’ è pronto a vedere una sfida spettacolare: “Se sarà con molti goal la nostra può finire anche 3-2 e quindi ai quarti noi. In Europa è normale ci possano essere più gol perché c’è più tecnica. Mercoledì dovremo essere molto bravi. Juve tra le prime 5 d’Europa in futuro? Dev’essere l’obiettivo e l’ambizione”.

Nei ‘radar’ di Madama c’è il pericolo numero uno rosanero, Paulo Dybala: “Può ancora migliore e può andare in una grande squadra. Iachini può dare un giudizio meglio di me”, il pensiero del livornese. (goal.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy