Calciomercato Roma. Idea Drogba a parametro zero ma c’è l’ostacolo ingaggio

Calciomercato Roma. Idea Drogba a parametro zero ma c’è l’ostacolo ingaggio

L’ormai probabile ritorno in Champions della Roma merita un regalo. Walter Sabatini ne ha già in mente uno che potrebbe far felici i propri supporter. Quale? Didier Drogba! L’attaccante ivoriano ha un contratto in scadenza con il Galatasaray e dunque a giugno sarebbe tesserabile a parametro zero. Il giocatore porterebbe…

L’ormai probabile ritorno in Champions della Roma merita un regalo. Walter Sabatini ne ha già in mente uno che potrebbe far felici i propri supporter. Quale? Didier Drogba! L’attaccante ivoriano ha un contratto in scadenza con il Galatasaray e dunque a giugno sarebbe tesserabile a parametro zero. Il giocatore porterebbe esperienza e gol in giallorosso. La sua affidabiità è scontata e testata anche in Europa con la maglia dei Leoni di Turchia. Ma allora quale potrebbe essere l’ostacolo ad una trattativa in apparenza così semplice?

Anzitutto c’è il nodo ingaggio. Il centravanti ex Chelsea a Istanbul gioca bene ma guadagna anche decisamente bene. 4 milioni di euro l’anno che i giallorossi dovrebbero confermargli: ci sono dubbi sulla volontà di Drogba di spalmare la cifra su un contratto magari biennale. Numeri importanti, certo, ma inferiori all’ultima volta in cui il giocatore fu vicino ad un approdo nella capitale. Era il 2009, il bomber aveva accettato la destinaziona ma pretendeva 9 milioni a stagione. Gli anni passano non c’è che dire ed oggi Drogba ne ha 36. Un altro problema può essere rappresentato dalla concorrenza. Difficilmente il buon Didier accetterà campionati minori. Ci ha già provato con la Cina e non è andata poi così bene. Insomma, lo vediamo poco in Qatar o Stati Uniti: la provincia del calcio non fa per lui.

La Serie A invece si, forse oggi ancor di più visto il triste livellamento verso il basso. Potrebbe fare la differenza. Come avviene ancor oggi per attaccanti un po’ datati come Toni e Di Natale, capaci di rilanciarsi addirittura in chiave Nazionale. In passato l’ha sfiorata più volte e non solo per la capitale. La Juve ad esempio perse il duello proprio con il Galatasaray: questione di soldi. Gli stessi che potrebbero negargli la Roma. Sarebbe comunque un regalo splendido, quello giusto per ben figurare anche in Europa. Dove ha già realizzato 48 gol in 96 gare. Una macchina di reti potenzialmente devastante da affiancare agli uomini già presenti nel reparto offensivo a disposizione di Garcia. (Sports e stars)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy