Brasile, partita di sangue: scontri e feriti VIDEO

Brasile, partita di sangue: scontri e feriti VIDEO

ROMA- Scene di panico e momenti di puro terrore in Brasile durante la partita tra Atletico Paranaense e Vasco da Gama. Intorno al 17′ del primo tempo , con l’Atletico in vantaggio per 1-0, le due tifoserie sono venute a contatto, e si è scatenata una vera e propria guerriglia.…

ROMA– Scene di panico e momenti di puro terrore in Brasile durante la partita tra Atletico Paranaense e Vasco da Gama. Intorno al 17′ del primo tempo , con l’Atletico in vantaggio per 1-0, le due tifoserie sono venute a contatto, e si è scatenata una vera e propria guerriglia. Gli scontri sono stati di una violenza inaudita, tanto che il match è stato interrotto per oltre un’ora. Le forze dell’ordine sono dovute intervenire (addirittura con un elicottero atterrato direttamente in campo), per ripristinare la calma, riuscendoci solo dopo diversi minuti. Il bilancio è di almeno quattro tifosi feriti, di cui tre in stato grave, e altri sei sono stati arrestati con varie accuse, tra cui tentato omicidio. Tra questi ultimi un giovane ultrà del Vasco, Leoni Mendes da Silva, 23 anni, colto in flagrante mentre impugnava una spranga di ferro chiodata. Il ministero dello Sport brasiliano ha divulgato una nota condannando l’accaduto e chiedendo la punizione dei responsabili. Anche la Federcalcio locale (Cbf) si è espressa contro gli episodi “selvaggi” promettendo che agirà per “combattere questa violenza ingiustificabile”.

Atletico Paraenense-Vasco da Gama, le foto degli scontri

FLUMINENSE RETROCESSO – Intanto il Fluminense, campione brasiliano la scorsa stagione, batte 2-1 in trasferta nell’ultimo incontro di campionato il Bahia ma non riesce ad evitare la retrocessione. Alla fine dell’incontro, i giocatori carioca sono scoppiati in lacrime al centro del campo e sono stati rincuorati dagli avversari. La società ha fatto sapere che la squadra è già in vacanza e non farà rientro stasera a Rio, nel timore di contestazioni da parte dei tifosi.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO

(fonte corrieredellosport.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy