Boateng non dimentica: “Il Milan ancora una ferita aperta”

Boateng non dimentica: “Il Milan ancora una ferita aperta”

Ha lasciato il Milan improvvisamente dopo averlo trascinato in Champions con una doppietta, ed ora è tornato ad essere un leader allo Schalke 04. Kevin-Prince Boateng, però, non riesce a mettersi completamente alle spalle il suo addio ai rossoneri e lancia anche qualche frecciatina ad Allegri.”Il Milan per me è…

Ha lasciato il Milan improvvisamente dopo averlo trascinato in Champions con una doppietta, ed ora è tornato ad essere un leader allo Schalke 04. Kevin-Prince Boateng, però, non riesce a mettersi completamente alle spalle il suo addio ai rossoneri e lancia anche qualche frecciatina ad Allegri.

“Il Milan per me è ancora una ferita aperta. Guardo tutte le partite in tv e mi viene da piangere a vedere quella posizione in classifica. Ho scritto a mister Seedorf un messaggio di “in bocca al lupo” e sento ancora qualche mio compagno di squadra”, le parole di Boateng in un’anticipazione dell’intervista a ‘Chi’, rilasciata con la compagna Melissa Satta, in edicola domani.

 

Per il Milan è un momento duro, Boateng punta su Balotelli per il rilancio: “E’ una situazione difficile, ma se carbura “il fenomeno” Mario Balotelli, non ce n’é per nessuno. Mario era il mio complice negli scherzi. Era convinto che io copiassi il suo look, i suoi capelli, che ascoltassi la sua musica. E io, per prenderlo in giro, gli dicevo “Sì Mario, sei il mio mito”. Lui è così forte che quando prenderà piena consapevolezza dei suoi mezzi, sarà il più forte del mondo”.

Nei suoi ultimi mesi al Milan i rapporti con Allegri si sono incrinati. Boateng si leva qualche sassolino:Allegri? Non l’ho più sentito, perché dovrei? Il calcio é così. Oggi a te, domani…spero non a me”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy