BLITZ – Juventus: “Nome a sopresa, l’acquisto che fa sognare”

BLITZ – Juventus: “Nome a sopresa, l’acquisto che fa sognare”

TORINO – La Juve aveva già drizzato le antenne. I vertici bianconeri scandagliano comunque il mercato internazionale, alla ricerca di ricambi in caso di eventuale partenza di Paul Pogba (o Arturo Vidal, pure lui in bilico). Occhio, perciò, a elementi particolarmente eclettici, in prospettiva, da inserire in una mediana già…

TORINO – La Juve aveva già drizzato le antenne. I vertici bianconeri scandagliano comunque il mercato internazionale, alla ricerca di ricambi in caso di eventuale partenza di Paul Pogba (o Arturo Vidal, pure lui in bilico). Occhio, perciò, a elementi particolarmente eclettici, in prospettiva, da inserire in una mediana già fortissima a livello continentale.

 

 

 

DECISAMENTE IN POLE – Ecco perché il nome del belga Axel Witsel resta caldissimo. La stella dello Zenit San Pietroburgo, club al quale è legato da un contratto biennale, a 26 anni vuole compiere il salto, accasandosi in un centrocampo pieno di campioni alle prese, tuttavia, con la sfortuna più cieca. Pagato 40 milioni al Benfica nel 2012, il valore del suo cartellino era cresciuto a livello esponenziale tre anni fa, allorché il calciatore (ex Standard Liegi) valeva cinque volte meno. In questa stagione l’Italia e il Toro l’hanno conosciuto da vicino nel recente incrocio di Europa League, con tanto di gol realizzato in Russia. Di più: fra gli spettatori presenti in tribuna all’Olimpico per il match di ritorno c’era il ds bianconero Fabio Paratici che ha messo nel mirino il gioiello dello Zenit, abile nella doppia fase e dotato di una visione di gioco, supportata da piedi fatati, con pochi eguali in Europa. Dal Belgio confermano come in estate il trasferimento possa compiersi, anche su spinta del diretto interessato. A livello puramente tattico, Witsel ha già accumulato esperienze nei due sistemi adottati da Massimiliano Allegri (4-3-1-2 e 3-5-2). La Juve conta di spendere non più di 20 milioni, lo Zenit – com’è logico che sia in questo periodo di stasi solo apparente – chiede tanti soldi in più. «E’ vero che la Premier mi è sempre piaciuta, ma io chiedo solo di giocare in un top club»: così ha risposto il belga a chi intendeva stuzzicarlo sul suo futuro. (fonte:Tuttosport.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy