Berlusconi: “Seedorf sarà allenatore del Milan anche l’anno prossimo”

Berlusconi: “Seedorf sarà allenatore del Milan anche l’anno prossimo”

“Seedorf non è in discussione e sarà l’allenatore del Milan anche l’anno prossimo”. E’ con questo messaggio che il Presidente, Silvio Berlusconi, ha voluto sgombrare il campo dalle voci sul futuro in bilico dell’attuale tecnico (chiamato per sostituire Massimiliano Allegri) dopo la contestazione dei tifosi e la pesante sconfitta interna…

“Seedorf non è in discussione e sarà l’allenatore del Milan anche l’anno prossimo”. E’ con questo messaggio che il Presidente, Silvio Berlusconi, ha voluto sgombrare il campo dalle voci sul futuro in bilico dell’attuale tecnico (chiamato per sostituire Massimiliano Allegri) dopo la contestazione dei tifosi e la pesante sconfitta interna col Parma. Il 4-2 incassato a San Siro e il rendimento della squadra colato a picco hanno fatto scattare l’allarme in casa rossonera per il rischio che il prosieguo della stagione riservi ulteriori mortificazioni a club e squadra.

 

 

Per Berlusconi Seedorf non è responsabile della crisi

Il concetto espresso da Berlusconi è molto semplice: non è possibile imputare all’attuale allenatore del Milan, accomodatosi in panchina da un paio di mesi, la situazione durissima – sia in termini di gioco sia di risultati – in cui versa la squadra. Situazione che merita una riflessione più approfondita, soprattutto in rapporto alle risorse investite: spese male, sarebbe questa la constatazione amara da parte del Presidente rossonero.

Berlusconi e il cambio di Allegri con Seedorf

Seedorf resterà ancora al timone del Milan, ma la precisazione di Berlusconi fa il paio anche con la constatazione che poco (quasi nulla) è cambiato con l’addio di Allegri (che venne esonerato dopo la pesante batosta incassata con il Sassuolo) e l’arrivo dell’olandese in panchina. “Il Milan è una squadra costruita male”, avrebbe raccontato. Anzi, ad alimentare il rammarico del numero uno milanista è un’altra considerazione: l’Atletico Madrid, che ha eliminato i rossoneri dalla Champions, ha un monte ingaggi di gran lunga inferiore rispetto alle cifre sborsate dal club per mantenere la rosa attuale. (Fanpage)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy