Balotelli su Facebook: “Difendo Seedorf e Galliani, voglio la Premier e Mourinho”

Balotelli su Facebook: “Difendo Seedorf e Galliani, voglio la Premier e Mourinho”

L’ultimo post di Mario Balotelli sulla pagina ufficiale di Facebook (quella col bollino blu, per intenderci) risale all’ottobre del 2012. L’ultimo ‘cinguettio’ nella Rete è molto più recente: un augurio nel giorno della festa del papà. Poi ogni tanto spunta – in genere durante i momenti più difficili – un…

L’ultimo post di Mario Balotelli sulla pagina ufficiale di Facebook (quella col bollino blu, per intenderci) risale all’ottobre del 2012. L’ultimo ‘cinguettio’ nella Rete è molto più recente: un augurio nel giorno della festa del papà. Poi ogni tanto spunta – in genere durante i momenti più difficili – un post su account non riconosciuto che raccoglie sfoghi e malessere del ‘presunto’ attaccante del Milan e della Nazionale. Presunto perché è stato lo stesso calciatore a smentire più volte di avere un profilo attivo sul Social Network di Zuckerberg. Presunto perché, dopo l’attacco del finto Weah, la cautela non è mai troppa… Presunto, perché a giudicare dall’italiano corrente col quale si esprime Balotelli nel post rispetto alle frasi ‘elaborate’ su Twitter la differenza si nota, e come.

Cosa ha detto Balotelli su Facebook

Le prime parole di Balotelli (quello presunto) sono per il tecnico, Clarence Seedorf, e per il Milan che vive un momento delicatissimo. “Date tempo a Seedorf e ne usciremo – come racconta anche la Gazzetta dello Sport -, non si può criticare un allenatore dopo due mesi. Capisco il malessere dei tifosi loro hanno il palato fine, la contestazione mi ha fatto male. Sono milanista dalla nascita, ma se per i tifosi sono un peso, posso andare anche via e me ne farò una ragione, bisogna essere chiari e onesti. Nessuno può permettersi di criticare Galliani o di licenziarlo, è il migliore al mondo nel suo ruolo”.

Mondiale e poi ritorno in Inghilterra. L’avventura in Brasile, Cassano e Giuseppe Rossi, la Premier scandiscono l’altro punto clou del (presunto) Balotelli-pensiero. “Sogno di vincere il Mondiale con Cassano e Rossi. Tornare in Premier mi piacerebbe è il migliore calcio con i tifosi migliori – racconta -. Mi piacerebbe riavere Mourinho come allenatore per poter fare il salto dei qualità definitivo, anche se a me non interessa essere campione o meno”. (Fanpage.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy