Balotelli: “Basta gossip su mia figlia!”

Balotelli: “Basta gossip su mia figlia!”

ROMA – Silenzio, rispetto e stop a ogni tipo di speculazione: a pochi giorni daI tweet attraverso cui ha fatto sapere a tutti di aver riconosciuto la piccola Pia, nata dalla sua relazione con Raffaella Fico, Mario Balotelli, spiega per la prima e ultima volta le ragioni dei cinguettii postati…

ROMA – Silenzio, rispetto e stop a ogni tipo di speculazione: a pochi giorni daI tweet attraverso cui ha fatto sapere a tutti di aver riconosciuto la piccola Pia, nata dalla sua relazione con Raffaella Fico, Mario Balotelli, spiega per la prima e ultima volta le ragioni dei cinguettii postati nei giorni scorsi. Lo fa nella lettera inviata a Silvia Toffanin e letta dalla conduttrice di Verissimo nella puntata di oggi del programma di Canale 5. “Cara Silvia, come avevo annunciato, se un tribunale avesse stabilito che io fossi il padre di Pia, sono pronto a prendermi le mie responsabilità. Lo voglio fare in silenzio, lontano da tutto ciò che è mediatico quando si parla di un rapporto così importante come quello che lega un genitore alla propria figlia. Non parteciperò a nessuna trasmissione tv perché il mio lavoro si pratica su un campo in erba. 

Non voglio per favore speculazioni su questa vicenda. Ho scritto su twitter perchè sono un ragazzo cresciuto con educazione, con dei valori e conosco la parola amore e affetto. Scrivere dad mi ha fatto emozionare – le parole dell’attaccante rossonero -ma questa esplosione, questa gioia la voglio tenere per me. Spero che il mio silenzio possa aprire la strada per evitare altre polemiche in tv o sui giornali. Spero che il mio silenzio possa far capire che ora c’è una minorenne di mezzo che non conosce i meccanismi televisivi e dei media. Spero che queste mie poche parole possano servire per concludere definitivamente questa vicenda e non permetto a nessuno di travisare mie parole, giocare e mettermi in bocca frasi che non ho mai detto o scritto. Con affetto Mario che oggi aspetta sua figlia lontano dal clamore mediatico e magari un giorno a bordo campo a tifare Milan e a tifare suo papà”

 

(fonte: corrieredellosport.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy