STRONCATO DALLA LEUCEMIA A 11 ANNI: ADDIO FRA APPLAUSI E BOLLE DI SAPONE

STRONCATO DALLA LEUCEMIA A 11 ANNI: ADDIO FRA APPLAUSI E BOLLE DI SAPONE

 Applausi e bolle di sapone hanno accolto la bara bianca di Tommaso Calzavara, l’undicenne calciatore di Robegano stroncato dalla leucemia a 11 anni. C’era tutto il paese (e non soltanto) nella chiesa del paese e i piccoli amici hanno alzato un cartello con parole commoventi e la sua foto. Sulla…

 Applausi e bolle di sapone hanno accolto la bara bianca di Tommaso Calzavara, l’undicenne calciatore di Robegano stroncato dalla leucemia a 11 anni. C’era tutto il paese (e non soltanto) nella chiesa del paese e i piccoli amici hanno alzato un cartello con parole commoventi e la sua foto. Sulla bara c’era la maglia numero 23 della Juventus, quella di Arturo Vidal, il suo calciatore preferito.

 

 

 

Tommaso aveva scoperto di essere ammalato durante visite seguite a un banale infortunio a un polpaccio. Era stato ricoverato nella “Città della speranza” di Padova. Gli amici avevano appena finito di preparare un cortometraggio a lui dedicato, che però Tommaso non è mai riuscito a vedere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy