Ancora guai per Schwazer: ubriaco alla guida!

Ancora guai per Schwazer: ubriaco alla guida!

Alex Schwazer, campione olimpico della 50 chilometri di marcia alle Olimpiadi di Pechino e trovato positivo all’Epo il 30 luglio 2012 in occasione di un esame antidoping, è stato trovato in stato d’ebbrezza mentre era alla guida della sua auto. L’episodio risale allo scorso weekend. L’atleta, originario di Calice di…

Alex Schwazer, campione olimpico della 50 chilometri di marcia alle Olimpiadi di Pechino e trovato positivo all’Epo il 30 luglio 2012 in occasione di un esame antidoping, è stato trovato in stato d’ebbrezza mentre era alla guida della sua auto. L’episodio risale allo scorso weekend. L’atleta, originario di Calice di Racines, guidava con valori che erano circa il doppio del consentito. A fermare l’auto su cui viaggiava Schwazer è stata una pattuglia dei carabinieri che aveva notato un andamento decisamente sospetto della vettura. Alex ha dovuto consegnare ai militari la patente (ancora non si conosce per quanto sarà sospesa) mentre l’auto non è stata sottoposta a sequestro. In arrivo anche una pesante sanzione.

IL CASO DOPING — Nel mese di dicembre la Procura della repubblica di Bolzano ha annunciato sorprese sulla lunga e complessa indagine relativa al caso di doping che lo ha fermato prima dei Giochi di Londra. L’ex marciatore, fidanzato con Carolina Kostner, è stato squalificato nell’aprile scorso per tre anni e mezzo. Nel corso dell’estate a palazzo di giustizia del capoluogo altoatesino erano stati ascoltati personaggi di spicco dell’atletica azzurra, dal presidente federale Alfio Giomi ad Andrew Howe.

KAMMERLANDER — Per una sfortunata coincidenza, martedì scorso un altro atleta altoatesino dello sport è stato coinvolto in un grave incidente automobilistico, in valle Aurina, purtroppo con conseguenze molto gravi. L’alpinista Hans Kammerlander, famoso per aver effettuato circa 2500 scalate in tutto il mondo, è rimasto coinvolto con altre 4 vetture in un incidente in cui ha perso la vita un 21enne del posto, Renè Eppacher. La procura di Bolzano ha aperto un fascicolo per stabilire le dinamiche e le eventuali responsabilità. L’alpinista, che tra pochi giorni compirà 57 anni, ha riportato la frattura della tibia destra e la rottura del menisco ed è stato operato. La procura sta attendendo il rapporto dei carabinieri che hanno svolto i rilievi. Secondo una prima valutazione a causare lo scontro sarebbe stata l’auto della vittima, che viaggiava lungo la statale della Pusteria, ad aver perso il controllo centrando altre tre auto che sopraggiungevano dalla corsia opposta.

fonte: gazzetta.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy