Vinicio: “La distanza con la Juventus oltre il campo”

Vinicio: “La distanza con la Juventus oltre il campo”

Luis Vinicio ha parlato della distanza tra Napoli e Juventus in campo e non solo…

TORINO- Altre parole, questa volte di un ex attaccante del Napoli sul campionato in corso a Radio Punto Zero: “Il Napoli resta vittima dell’infortunio di Milik ma non farei troppi drammi, si vede che la squadra gioca bene e credo che in questo momento la cosa importante è che tutti i giocatori si facciano un esame di coscienza. Troppe volte le sconfitte sono figlie di errori banali, bisogna avere massima concentrazione. Quando io ero ad Udine c’era Zico, che si presentò molto bene, ma era sempre una squadra di provincia. Sabato bisognerà vincere per ritrovare serenità. Vincere lo scudetto è molto difficile ma la cosa importante è che il Napoli abbia una squadra bella, che giochi bene e che possa, ogni domenica, dare ai napoletani un pomeriggio felice. La distanza con la Juventus non si può neanche immaginare e non riguarda solo la squadra ma anche la società e gli arbitri: bisogna essere onesti nel dirlo. Diawara l’ho visto poco per giudicarlo, di sicuro ha tutto per diventare fortissimo. Ha tante qualità ma dovrà avere molto coraggio per continuare ad imporsi. A gennaio è difficile fare nomi per l’attacco, in questo momento serve un giocatore forte fisicamente, questa è la prerogativa. Serve uno che apra gli spazi. Zapata sarebbe l’uomo giusto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy