Tombolini: “Senza VAR l’episodio Meret-Ronaldo sarebbe stato rosso e rigore”

Tombolini: “Senza VAR l’episodio Meret-Ronaldo sarebbe stato rosso e rigore”

Tombolini ritorna sugli episodi dubbi di Napoli-Juventus

di redazionejuvenews

Alle frequenze di Radio Marte Daniele Tombolini, ex arbitro è tornato sugli episodi dubbi di Napoli-Juventus

“Ai miei tempi il Var non c’era e fino a 10 anni fa sembrava un’utopia avere la tecnologia in campo, ma tutti volevamo uno strumento del genere. Non per avere qualcosa in più, ma per avere qualcosa alla pari di chi vedeva le partite. Mentre la tecnologia invadeva le case e anche sugli spalti con i telefonini tutti sapevano tutto, noi in campo avevamo il fischietto e basta. A bocce ferme è tutto più semplice e veritiero. Se l’episodio Meret-Ronaldo fosse accaduto in assenza di qualsiasi tipo di aiuto tecnologico, dal campo sarebbe stato rosso e rigore o punizione. Avendo però il Var, si poteva aggiustare la decisione. Non si tratta di piede a martello quello di Meret che è la tipica uscita del portiere che cerca di entrare sul pallone e non lo trova, ma non ha nessun connotato violento né eccesso di vigoria. Meret il fallo lo ha commesso, ma la cosa importante è il colore del cartellino e bisognava capire se si trattava di una chiara occasione da rete. Rocchi ha tirato fuori il rosso, ma il Var poteva correggerlo. Il recupero di Allan probabilmente non era possibile, ma la distanza di Ronaldo dal pallone era tale da poter affermare che non avrebbe giocato il pallone e la direzione dell’azione era verso la bandierina. La punizione di Pjanic? Dal prossimo anno i giocatori non potranno stare in barriera, ma in questa occasione, il Var avrebbe dovuto guardare mille volte l’azione. Lo dico perchè Emre Can e Chiellini si trovano più o meno in linea, ma quando parte il pallone, Emre Can si toglie dalla visione del portiere offuscando la visione del pallone e quindi partecipa all’azione mentre Chiellini addirittura si abbassa e va ad urtare un difensore del Napoli e quindi partecipa in maniera attiva al gol”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy