Spalletti: “A Crotone contava vincere, vogliamo fare più punti possibili”

Spalletti: “A Crotone contava vincere, vogliamo fare più punti possibili”

TORINO – Luciano Spalletti ha parlato ai microfoni di Premium Sport dopo la vittoria contro il Crotone: “Accetto le analisi. Non era facile: i nostri hanno fatto i professionisti, adattandosi a qualcosa di differente. La partita era in un caldo differente rispetto a quanto siamo abituati noi. Il campo era secchissimo. Loro sono abituati a giocare sporco, hanno Budimir che fa alla perfezione il mestiere. Essersi adattati è sintomo di grandissima qualità. Sul secondo gol ho fatto la linguaccia ai miei collaboratori. Vincere per noi era fondamentale, l’abbiamo detto per tutta la settimana. I campioni devono esserlo in ogni campo, e oggi abbiamo penato, e Handanovic ha fatto due parate importante, però si poteva passare in vantaggio già prima. Ho visto grande personalità. Sappiamo che la strada è lungo e non ci faremo turbare dai momenti. Mancano 34 partite e dobbiamo stare pronti a farle cercando di vincerne più possibile. Le intenzioni nostre sono quelle e non ci impressiona niente, né in positivo né in negativo. Dovevamo essere più qualitativi in costruzione. La palla l’abbiamo fatta girare troppo lentamente, ma il tentativo di giocarla e la personalità le ho viste. Skriniar è eccezionale: sempre attento, mai in difficoltà. Bravissimo a far girare la palla, fisico: è tosto e dopo averlo conosciuto per due settimane ci siamo fidati di lui. Un titolare al quale affidarsi. Diverso da Rudiger, ma sono due elementi che è meglio non averli contro”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy