Sconcerti: “La vittoria di Siviglia rilancia la Juve”

Sconcerti: “La vittoria di Siviglia rilancia la Juve”

L’opinionista ha parlato dei bianconeri e del successo in terra Andalusa

Sconcerti

TORINO – Nel suo editoriale per il Corriere della Sera Mario Sconcerti ha parlato della vittoria di ieri sera della Juventus contro il Siviglia al Sanchez Pizjuan: “È alla fine una vittoria grossa, tonda, indiscutibile, che rilancia le ambizioni europee della Juve finora stretta nella sua scarsa qualità di gioco. Capisco che al Siviglia molto della partita possa sembrare eccessivo, partendo dal risultato, ma se si guarda dentro i minuti, Buffon non ha fatto una vera parata mentre la Juve è stata molto più a lungo a ridosso dell’area altrui. Sono gli effetti del calcio di Allegri che ha rinunciato a lungo al vantaggio di avere un uomo in più semplicemente per far correre a vuoto avversari già stanchi e frustrati. Poi in un quarto d’ora ha voltato la partita. È difficile vedere partite così nella grande Europa, quasi risparmiose, non molto generose, ma dure, mirate. La Juve porta avanti il suo silenzio pratico con grande esperienza e intelligenza. Infatti nessuno vuole incontrare la Juve, come minimo fai brutta figura, non domini. C’è in questa squadra una forza intrinseca che sa di industriale. Manca spontaneità ma manca anche lo spreco. Poi tornerà Higuain, tornerà Dybala, apparirà Pjaca. A me sembra ci sia molta strada ancora davanti”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy