Scanzi: “Tre sconfitte in 14 giornate sono troppe. Il clima in casa Juve non è sereno”

Scanzi: “Tre sconfitte in 14 giornate sono troppe. Il clima in casa Juve non è sereno”

Nella sua rubrica per Il Fatto Quotidiano, Andrea Scanzi ha parlato della sconfitta della Juventus a Genova

TORINO – Andrea Scanzi commenta la disfatta della Juve a Marassi. Un episodio grave che secondo il giornalista del Fatto Quotidiano, non deve preoccupare tanto in casa bianconera. Più che altro, ciò che potrebbe minare lo spogliatoio, sempre a detta di Scanzi, sarebbe la mancanza di serenità all’interno dello spogliatoio.

“Ho più volte scritto che Marassi sponda Genoa è la trasferta più difficile della serie A dopo Stadium e Roma sponda giallorossa, ma non avrei mai immaginato la Waterloo bianconera. Prima mezz’ora sconcertante: neanche il Montagnano ha mai giocato così male. Genoa sontuoso. Non mi stupivo così dal ’75. Campionato riaperto? No, è chiuso in cassaforte, e la chiave la nasconde Giletti. C’è però qualcosa che allarma nella Juve. Tre sconfitte in 14 giornate sono troppe, anche se un anno fa partì pure peggio. Pesante l’infortunio di Dani Alves, pesantissimo quello di Bonucci. Il clima non è sereno, a giudicare dalle parole livide di Allegri e dai fanculo agili tra Mandzukic e Cuadrado. La difesa titolare non c’è più, Dybala dovrà ritrovare la forma giusta, Higuain pare Jimmy Cinquepance e all’orizzonte ci sono l’Atalanta leicesterizzata, il derby con il bel Torino e la Roma atavicamente lunatica ma alfine vincente. Tra un mese si saprà tutto, ma in realtà lo si sa già: Juve campione d’Italia, Inter d’Europa e Orfini del mondo”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy