Pelè boccia Dybala:” Non è forte come dicono”

Pelè boccia Dybala:” Non è forte come dicono”

Secca stroncatura per l’attaccante della Juve che arriva dalle parole di Pelè dopo la partita Brasile-Argentina: il giocatore bianconero non sta attraversando un buon momento

TORINO – “Dybala? Non è così forte come dicono”, parole dure per il talento della Nazionale argentina e della Juventus e che arrivano da un mostro sacro come Pelé: durante una trasmissione televisiva ha letteralmente stroncato il bianconero. 

Una bocciatura pesante,  spiegata poi ancor meglio: “Dicono che potrebbe essere l’erede di Maradona ma l’unica cosa che hanno in comune è il fatto di calciare con il piede sinistro”. Il commento negativo è arrivato a margine della partita vinta dalla nazionale albiceleste contro il Brasile: “Credo che il Brasile abbia fatto una buona gara, ha avuto le sue occasioni e il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto”.

Paulo-Dybala
Paulo-Dybala

La partita di Dybala con la nazionale argentina

 

Nonostante la partita sia finita con la vittoria dell’Argentina  per 1 a 0, durante il match Dybala non ha messo in campo le sue qualità migliori, restando spesso fuori dal gioco. Infatti è stato sostituito da Guido Rodriguez, che secondo il ct Sampaoli ha dato un apporto migliore alla partita: “Quando è entrato lui abbiamo avuto una tripla spinta considerando anche Di Maria e Correa, più Messi ovviamente. Volevamo prendere il Brasile alle spalle. Nel secondo tempo hanno avuto loro il controllo e questa è una situazione di gioco in cui dobbiamo migliorare, dobbiamo essere dominanti e non dominati e miglioreremo perché siamo solo all’inizio”.

 

Momento difficile per Dybala

 

Non è propriamente un momento d’oro per Paulo Dybala. Reduce dalla sconfitta nella finale di Champions con la Juve, in cui è stato autore di una prestazione negativa, alla Joya non è bastata la vittoria dell’Argentina sul Brasile per allontanare le critiche: non è riuscito ad incidere con la sua Nazionale.

 

La prima di Sampaoli: puntava tutto su Dybala e Messi

Lionel+Messi+Argentina+v+Belgium+Quarter+Final+KhO-e1aXdmSl

 Grande interesse per la prima uscita della nuova Seleccion guidata da Sampaoli, che sta già cercando dare una precisa impronta a livello tattico: sarà un’Argentina a trazione anteriore schierata con il 3-3-3-1: Higuain unica punta, poi tridente con Di Maria, Messi e Dybala, e centrocampo con Biglia e Banega, tutto italiano. Come aveva preannunciato in conferenza stampa prima del match, Sampaoli aveva soprattutto sulla Pulce e sulla Joya. “Messi è il migliore al mondo e Dybala sta generando grandi aspettative. Con loro due, il livello della squadra si alza e dobbiamo solo riuscire a combinare il talento individuale”, aveva dichiarato il tecnico.
Probabilmente la prestazione dell’attaccante bianconero non ha soddisfatto appieno il nuovo allenatore, ma Dybala avrà ancora tempo per dimostrare in campo le sue qualità.
Intanto la Juve continua sul mercato: se Tollisso salta, resta Costa…CONTINUA A LEGGERE
3
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy