Motta: “Juve-Napoli? Anche con Milan e Inter c’era una sola favorita, e poi…”

Motta: “Juve-Napoli? Anche con Milan e Inter c’era una sola favorita, e poi…”

L’ex bianconero non vede tutto facile per la squadra di Max Allegri sabato sera

TORINO – Marco Motta ha parlato a 360° del calcio italiano ai microfoni di TMW Radio. L’ex bianconero è intervenuto analizzando le varie situazioni che si sono create, dall’infortunio di Florenzi al big match di sabato, parlando poi anche di Napoli e Genoa. Ecco le sue parole: “Quando subiscono certi infortuni i ragazzi, le sensazioni sono le più veritiere -dice a proposito del ko di Alessandro Florenzi-. Certi momenti, visto che li ho passati, ti fortificano e c’è la possibilità di tornare più forti di prima. La Roma l’unica anti-Juventus? Sulla carta mi viene da dire di sì, ora sembra che abbia anche continuità di risultati in campionato. La Juventus? Quando arrivano grandissimi giocatori come Higuain, Dani Alves e Pjanic, devono amalgamarsi al meglio col gruppo, dentro e fuori dal campo. Serve tempo, qualche battuta d’arresto ci sta. Arriverà ancora davanti a tutti alla lunga. Juve-Napoli? Non vorrei essere ripetitivo: il calcio sulla carta è una cosa, basti pensare a Inter-Juventus, a Milan-Juventus. C’era solo una favorita ed è finita in modo diverso. Il Napoli non ha niente da perdere, adesso, tutti pensano che parta sconfitta e se così non dovesse essere… Tanto di guadagnato. Il Napoli? Difficile commentare un momento difficile se non fai parte di una squadra dall’interno. Il problema più importante, è avere più impegni. Il Genoa di Juric? Mi piace molto. E’ un ambiente che ti ripaga degli sforzi che fai in campo. Juric l’ho conosciuto quando allenava la Primavera del Genoa. E’ simile a Gasperini, che a me piace molto. E’ un amico, come capitan Burdisso. Sono contento che stiano facendo bene” E intanto la Juve punta al colpo grosso – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy