Meret: “Juventus? Non sta a me parlarne”

Meret: “Juventus? Non sta a me parlarne”

“Spetta alle società decidere”

TORINO – Alex Meret, portiere classe 1997 e più volte indicato come l’erede di Buffon, ha parlato a “La Domenica Sportiva” della sua convocazione in Nazionale, del suo futuro e del paragone con Donnarumma: “Ho varcato il cancello di Coverciano diverse volte con le giovanili ma varcarlo da giocatore della Nazionale maggiore è tutta un’altra cosa: è un’emozione fortissima e una grandissima possibilità per me. Donnarumma ha due anni in meno di me e ha già dimostrato tanto, facendo vedere di poter stare a grandi livelli. Io non ho ancora dimostrato nulla ma piano piano farò anch’ìo il mio percorso di crescita e spero di farlo al meglio. Come convivi con l’etichetta del predestinato? Sicuramente queste voci fanno piacere, ma bisogna dargli il giusto peso, pensare a lavorare per migliorarsi, poi i risultati piano piano arrivano“.

Meret ha poi strizzato l’occhio alla Juventus: “Non sta a me parlarne” dichiara il portiere lasciandosi scappare un sorrisino sospetto che anche il conduttore Alessandro Antinelli gli fa notare “Questo discorso lo faranno le società quando sarà il tempo“.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy