Marchisio: “E’ importante il nucleo italiano della Juventus”

Marchisio: “E’ importante il nucleo italiano della Juventus”

Claudio Marchisio ha parlato ai microfoni di Sky della sua stagione

TORINO- Claudio Marchisio è tornato, e ce ne siamo accorti tutti grazie al goal del pareggio a Siviglia si è tolto di dosso l’infortunio della passata stagione che gli ha fatto saltare l’Europeo e l’inizio di campionato.

E’ tornato anche a parlare ai microfoni di Sky Sport: “È importante per noi la vecchia guardia e il nucleo di italiani che insegnano cosa vuol dire essere alla Juventus e cosa significa indossare questa maglia. Come è stato insegnato a me adesso io lo tramando a chi è più giovane. Bonucci? La cosa che apprezzo di più di lui è che sa impostare il gioco da dietro. È un giocatore completo e quando sono marcato imposta lui il gioco. La tua condizione atletica? Non voglio fare percentuali sulla mia condizione atletica, posso dire è chiaro che rispetto a prima dell’infortunio, dopo una partita di grande sforzo, ci vuole più di tempo per recuperare. La fascia di capitano? Non penso ci sia bisogno di una fascia per sentirsi capitano di una squadra. Quando c’era Del Piero, Buffon lo era già. Ci sono certi giocatori che dimostrano la loro importanza all’interno del gruppo solo con un discorso o con il volto. E’ questo quello che conta. Poterla indossare è un’emozione e ogni volta che c’è stata l’occasione sono stato felice di poterla mettere al braccio. Nel centrocampo della Juventus c’è sempre qualità, cambiano le caratteristiche dei giocatori in rosa ma non il risultato. Con Vidal e Pirlo abbiamo giocato tanto insieme e vinto molto molto. Adesso è arrivato Pjanic e si sta inserendo bene, prova ne è che è già andato un po’ di volte in rete. Serve tempo per amalgamarci meglio”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy