Lotito: “Inzaghi alla Juve? Mi addolorerebbe molto. Per me resta”

Lotito: “Inzaghi alla Juve? Mi addolorerebbe molto. Per me resta”

Il presidente della Lazio dice la sua sulle voci di mercato

di redazionejuvenews

TORINO – La notizia del giorno è senza dubbio l’annuncio del divorzio tra la Juve e Massimiliano Allegri a fine stagione. Il tecnico toscano non sarà più l’allenatore della Juve.

Uno Juventino vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale! Segui la Juventus ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.

Appena appresa la notizia, tutti i tifosi hanno iniziato ad interrogarsi sul successore sulla panchina bianconera. Nelle ultime ore il nome più caldo è quello di Simone Inzaghi, neo vincitore della Coppa Italia con la sua Lazio. Poco fa, però, il patron dei biancocelesti Claudio Lotito ha espresso il suo pensiero a riguardo ai microfoni del Corriere dello Sport: “Simone alla Juve? L’allenatore non è mai stato messo in discussione. Inzaghi rappresenta la storia della Lazio, sia da calciatore che da allenatore. Si è guadagnato tutto sul campo, io ho sempre avuto fiducia in lui. Gli avrei voluto far fare il passaggio prima sulla panchina della Salernitana, ma mi sono sentito di lanciarlo subito al grande pubblico, e ci ho visto lungo. Per quanto mi riguarda, lui resta qui. Se dovesse essere lui a chiedermi di essere ceduto alla Juve mi addolorerebbe molto dal punto di vista umano, nutro un forte affetto nei suoi confronti. In estate mi ha chiesto di non cedere Milinkovic e io l’ho fatto, gli ho dato fiducia. Non so cosa abbia in testa, fin qui ha sempre mostrato attaccamento ai colori bianco celesti, ma mai dire mai. Lui ha contribuito al miglioramento della società, la Juve è un punto d’arrivo, ma potremmo diventarlo anche noi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy