Le voci, Sirigu: “Andrò in una squadra che mi vuole davvero”

Le voci, Sirigu: “Andrò in una squadra che mi vuole davvero”

Accostato a club come Juventus, Inter e Fiorentina in vista della prossima stagione, il portiere classe 1987 del PSG e della nostra nazionale, parla del suo futuro professionale

 

TORINO – Accostato a club come Juventus, Inter e Fiorentina in vista della prossima stagione, Salvatore Sirigu, portiere classe 1987 del PSG e della nostra nazionale, parla, intervistato da “La Gazzetta dello Sport”, del suo futuro professionale: “Quando ho rinnovato il contratto mi è stato detto che sarei stato io il portiere sul quale puntare. Hanno preso Trapp poi, all’inizio ho pensato che la concorrenza non mi avrebbe fatto male, ma ho capito dopo poco che non sarebbe stata una cosa vera. Sono deluso, specie se penso a quello che ho dato. Ho due anni di contratto e dipende anche dal club che deve dirmi chiaramente se devo andarmene o ci sarò una concorrenza vera. Nel caso non penso ci saranno problemi per una separazione; valuterei progetti seri, anche in prestito, ma da squadre che mi vogliano davvero. La Champions non è fondamentale per me, anche se mi è mancata”. Ecco le ultime su Cavani: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy