Le voci, Scuffet: “Buffon ha detto che arriverà il mio momento”

Le voci, Scuffet: “Buffon ha detto che arriverà il mio momento”

Il portiere ricorda quando il capitano della Juve, il suo idolo fin da quando era bambino, gli ha parlato prima della partita

 

TORINO – Nel 2014 doveva essere il nuovo Buffon, oggi Simone Scuffet sembra sparito dai radar. Il portiere bianconero si racconta ai microfoni de La Gazzetta dello Sport: “L’Atletico Madrid? L’importante è che si scriva la cosa giusta: non è vero che dopo quei primi mesi di A ho detto no alla Spagna per finire le superiori. Io ho scelto di restare a Udine per l’ambiente, per i preparatori dei portieri. Non mi pento, in quell’anno in panchina ho imparato tanto e in futuro mi servirà. Volevo continuare a crescere lì. Buffon? Lo scorso anno, quando ero in panchina, prima della partita è venuto a salutarmi. Mi ha fatto un piacere enorme, io sono cresciuto con lui in testa. Mi ha detto due parole, ma belle: “allenarti sempre bene, tieni duro, arriverà il tuo momento”. E io seguirò il suo consiglio”. Nel frattempo un giocatore italiano è tra i primi 10 talenti più forti d’Europa: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy