Le voci, Ferlaino: “Higuain? Andava blindato, Maradona non sarebbe mai andato”

Le voci, Ferlaino: “Higuain? Andava blindato, Maradona non sarebbe mai andato”

L’ex Presidente del Napoli commenta il passaggio del Pipita in bianconero

TORINO – In una lunga intervista a Il Mattino il Presidente del Napoli Corrado Ferlaino ha parlato del passaggio di Gonzalo Higuain alla Juventus: “Maradona non avrebbe fatto come Higuain? Voleva andare al Marsiglia, era già d’accordo con Tapie. Non perché fosse attirato dai soldi, piuttosto gli piaceva l’idea di cambiare squadra, campionato, Paese. Io riuscii a bloccarlo perché erano altri tempi: i giocatori erano realmente vincolati dai contratti, restavano quasi a vita in un club se il presidente non voleva cederli. Ma un fatto è certo: Maradona non sarebbe mai andato alla Juve, amava e ama ancora profondamente Napoli e il Napoli. Higuain? Il calcio ora ha differenti valori e aspetti economici: pesano molto gli introiti per i diritti televisivi. È una differenza che fa male a una società alla lunga perché un calciatore, dopo una buona stagione, si sente legittimato a chiedere di più. È una spirale dalla quale è difficile uscire perché i calciatori simbolo, le bandiere come Luis Vinicio e Antonio Juliano, non esistono più. Gonzalo un traditore? C’era una clausola nel suo contratto, inserita per un motivo preciso: se un giocatore fa grandi cose e raggiunge sul mercato quel prezzo, lui se ne va strappando un contratto più vantaggioso e la società incassa una grossa somma. La clausola rappresenta una garanzia per il presidente, perché nessuno se la prenderà con lui, e un programma utile per il club, perché i tanti soldi fanno molto comodo. Sugli aspetti morali, chiamiamoli così, dico che alla gente che ama il calcio per il calcio questo sembra altro: un gioco diverso. Cosa è stato sbagliato nel rapporto con Higuain? Non mi permetto di esprimere giudizi, però dopo Udine e la squalifica per tre giornate, quando il giocatore mostrò attaccamento alla maglia, gli avrei aumentato lo stipendio. Era il momento giusto. La Juve ha dato una prova di arroganza sul mercato? Si è rafforzata e ha danneggiato le rivali. È un nuovo calcio, non so se sia più sporte non so se lo comprendano i tifosi, in particolare i napoletani che considerano il Napoli la punta di diamante dell’affetto che provano nei confronti di questa città in cui il centravanti è più noto del sindaco. Questa passione è mortificata da una logica che vede vincente chi paga di più. Si può andare avanti senza Higuain perché ci sono soldi e possibilità per farlo. Due le strade. La prima è affidare un gruppo di giovani a un ottimo allenatore come Sarri. La seconda è prendere campioni già affermati a livello internazionale. Credo che nello scorso gennaio, quando era al primo posto, il Napoli avrebbe potuto giocarsela fino in fondo per lo scudetto se fossero arrivati i rinforzi richiesti dal tecnico: lo dico, come sempre, in punta di piedi. Il Napoli può vincere il terzo scudetto? Parlo da tifoso, certo, perché la mia storia da dirigente è finita molto tempo fa e anche se De Laurentiis mi regalasse la presidenza non accetterei perché sono uscito molto provato da quella esperienza. Io non penso  allo scudetto perché il campionato ha un’importanza relativa: ciò che davvero conta è essere stabilmente tra le prime 5-6 d’Europa e tentare di vincere la Champions League. Ecco, è questo il mio sogno. È un ragionamento logico, invece. La Juve ha vinto molto in Italia e adesso aspira alla Champions. Dovrebbe provarci anche il Napoli, soprattutto per quanto si guadagna attraverso la presenza stabile nella massima competizione internazionale. E poi in campionato vince il più forte mentre in Champions vince il più fortunato perché tra andata e ritorno il risultato può essere una lotteria. Noi arrivammo al successo in Coppa Uefa, che era difficile e prestigiosa perché in Coppa dei Campioni giocava una sola squadra, quella che vinceva il campionato”. Intanto riparte il mercato, ecco l’offerta da 70 milioni: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy