Le voci, Dybala: “Puntiamo a vincere la Champions”. E poi: “Pogba resterà”

Le voci, Dybala: “Puntiamo a vincere la Champions”. E poi: “Pogba resterà”

L’attaccante argentino ha parlato della prossima stagione ai microfoni de La Gazzetta dello Sport

TORINO – In un’intervista con Gazzetta dello Sport, Paulo Dybala, occhiali da sole per nascondere le ripercussioni di un volo dall’altra parte del globo, ha parlato del futuro della Juventus. Tanti gli argomenti toccati, dall’arrivo di Pjanic e Dani Alves, alla possibile permanenza di Pogba in bianconero. Tra tutti, però, spicca il sogno Champions; la coppa dalle grandi orecchie manca oramai da troppi anni a Torino e in Italia. Di seguito l’intervista:

Dopo cinque scudetti di fila la Champions è ancora di più un’ossessione. Quanto manca alla Juve per vincerla di nuovo?
La Juventus è una grande squadra esattamente come il Real, il Bayern Monaco e il Barcellona. Due anni fa ha sfiorato la vittoria in finale, nell’ultima stagione con il Bayern siamo stati eliminati a 30 secondi dalla fine: ci è mancata solo un po’ di fortuna“.

Dani Alves firmerà lunedì: a Barcellona dicono che il più dispiaciuto sia Messi, che beneficiava dei suoi cross. Conta di segnare di più grazie al brasiliano?
Dani Alves l’ho visto giocare spessissimo perché guardavo sempre il Barcellona, ricordo bene Messi che spesso si spostava sulla destra e scambiava con lui: è vero, avevano un gran feeling. Dani è un giocatore molto tecnico, ci aiuterà molto in difesa e in attacco e spero che possa farmi fare tanti gol“.

Non solo Dani Alves: è arrivato Pjanic. E’ un mercato da Champions?
Sì, l’acquisto di Pjanic mi ha sorpreso: per un paio di giorni non ho letto i giornali e quando li ho riaperti me lo sono ritrovato in squadra. Non mi sorprende che sia passato dalla Roma alla Juve, tanti giocatori vogliono venire da noi“.
Arriva un altro specialista delle punizioni: più concorrenza ma anche più soluzioni?
Anch’io ho pensato subito al valore aggiunto delle punizioni. Miralem calcia molto bene e con lui possiamo migliorare anche io e Pogba, continuando con le nostre sfide post allenamento. Con me non litigherà di sicuro: io tiro da destra, lui da sinistra, al massimo dovrà vedersela con Paul…“.
Non ha paura che Pogba cambi squadra quest’estate?
Pogba resta sicuro. L’ho sentito e secondo me rimarrà con noi. Non abbiamo parlato di calcio ma me lo sento“.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy