Le voci, Boniek: “E’ tornata la Juve degli anni ’80”

Le voci, Boniek: “E’ tornata la Juve degli anni ’80”

L’ex bianconero ha parlato dopo l’arrivo di Gonzalo Higuain a Torino

TORINO – Intervistato da Il Messaggero l’ex giocatore della Juve Zibi Boniek ha parlato dell’arrivo di Gonzalo Higuain in bianconero: “La Juve mollerà il campionato per la Champions? Non scherziamo: i bianconeri hanno costruito una squadra per vincere scudetto e Champions League. Non lascerà niente. Questa non è certo la garanzia di vittoria, ma sbagliamo a pensare che Allegri e soci mollino il campionato. E’ tanto più forte di tutte. Siamo tornati alla Juve degli anni ‘80. Che ogni stagione partiva come la più forte e alla fine spesso vinceva. Non era semplice, ma gli obiettivi erano sempre chiari da subito.  Higuain, tutti quei soldi, li vale? Intanto diciamo che la Juve ha pagato una clausola, quindi il Napoli non poteva fare granché. Detto questo secondo me, certe cifre sono per altri calciatori, tipo Messi e Ronaldo. Higuain vale come Lewandowski? Lewandoswi ne vale 120. Sia chiaro, Higuain è un grande calciatore, Robert è più bravo. Sono due centravanti straordinari con caratteristiche diverse. Se il Napoli incassa, lo fa anche la Juve con la cessione di Pogba? Un calciatore che può essere sostituito. Tra l’altro ha già preso Pjanic. Pure Pogba, mi sembra una cessione a cifre esagerate. Secondo me non li vale tutti quei soldi. Dopo la Juve sono tutti potenziali Leicester: dal Napoli alla Roma. Tutti possono sperare, ma il campionato sarà difficile che la Juventus non lo vinca. E’ vero la serie A rischia di diventare la Bundesliga, però le dico: negli ultimi anni i bianconeri non hanno comunque vinto lo scudetto a dicembre? Dai, siamo seri”. Intanto la Juve scippa l’Inter: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy