Gasbarroni: “In Italia i bianconeri possono battere chiunque”

Gasbarroni: “In Italia i bianconeri possono battere chiunque”

A poche ore dalla vigilia di Genoa – Juve, l’ex di entrambe le squadre si divide tra presente e passato

TORINO – Andrea Gasbarroni analizza il match della quattordicesima giornata tra Genoa e Juventus e parla del suo passato da doppio ex.

IL MATCH – “Dipenderà tutto dalla Juventus, perchè possono vincere contro chiunque in Italia. L’ho vista nella trasferta di Siviglia, è stata molto tosta e quadrata; secondo la critica non ha giocato bene, ma ha vinto 3-1 e figuriamoci se giocava bene cosa poteva accadere. Se sta bene, sicuramente quest’anno può rivincere in Italia e potrà far bene in Europa”.

JUVENTUS – “Ho fatto tutta la trafila nelle giovanili bianconere, sono stato un loro calciatore fino all’età di ventisei anni. Non ho mai esordito in prima squadra, quando giocavo in primavera era impensabile arrivare li. Oggi è più facile? Su certi aspetti sì, ora la Juve è su livelli molto forti. Quando andò in b, ai tempi ero ancora di proprietà bianconera e ammetto di averci fatto un pensierino. Non sicuramente quando ero in primavera, c’erano davanti giocatori come Zidane e Del Piero. Allenamenti con loro? Erano giocatori fantastici”

GENOA – “Ho giocato solo sei mesi in Liguria, sono andato poi via a gennaio. Ero partito molto bene ma l’infortunio alla caviglia mi bloccò; sono stato troppo poco per poter giudicare”.

Juvenews.eu

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy