ESCLUSIVA FEDERICO CASARINI: “Il Bologna può far lo sgambetto alla Juve”

ESCLUSIVA FEDERICO CASARINI: “Il Bologna può far lo sgambetto alla Juve”

Il centrocampista dell’Ascoli Federico Casarini cresciuto nelle giovanili del Bologna ci ha rilasciato un’esclusiva intervista

di redazionejuvenews
di Marco Guido
Il centrocampista in forza all’Ascoli, Federico Casarini, cresciuto nel settore giovanile del Bologna che oggi affronta la Juventus al Dall’Ara nella sfida valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia,
ci ha rilasciato un’esclusiva intervista. Ecco cosa ci ha raccontato:
Sabato si gioca Bologna-Juventus, gara valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Pensi che la tua ex squadra possa fare lo sgambetto ai bianconeri? “Penso che il Bologna abbia voglia di riscatto e di dimostrare che la squadra è viva e che non merita il posto in classifica che occupa attualmente; d’altro canto la Juventus vorrà proseguire il cammino in Coppa, ma credo che il Bologna venderà cara la pelle e spero che alla fine riesca a fare questo sgambetto”.
Credi che gli acquisti di Soriano e Sansone saranno sufficienti al Bologna per conquistare la salvezza? “Credo siano due acquisti importanti che sono stati fatti per cercare di togliersi dalla posizione di classifica attuale, ma credo faranno altri acquisti per conquistare una salvezza tranquilla, cosa non semplice ma che alla fine credo otterranno”.
La Juve sembra ormai prossima all’acquisto di Ramsey, lo conosci il gallese? Credi che potrà far bene in Italia? “E’ un giocatore mondiale, lo conoscono tutti, negli ultimi anni ha militato in un top club come l’Arsenal e, se la Juventus ha deciso di acquistarlo, credo che potrà fare al caso suo, soprattutto a livello europeo”
Sei cresciuto nel settore giovanile del Bologna dove hai vissuto anche una promozione dalla cadetteria. Che ricordi hai della tua esperienza vissuta sotto le due torri? “Della mia esperienza a Bologna potrei parlare tre giorni, è  la mia seconda casa, sono di Carpi ma a Bologna ho vissuto quasi 15 anni, giocare lì è stato speciale, la promozione in Serie A è stata il coronamento di un sogno per un bolognese adottivo come me; poi ricordo con grande piacere anche le annate in serie A”.
C’è qualche tuo compagno con cui hai vissuto le giovanili che è riuscito ad arrivare in Serie A come te? Se si, chi? “Sono in contatto con poche persone, Cacia, Ceccarelli, ogni tanto sento qualcun altro, ma mi sono un po’ voluto separare dal mondo rossoblu per una sorta di legame sentimentale che mi suscita nostalgia e che non vivo bene; sono tanti i bei ricordi che ho lasciato in quella piazza, per me molto particolare. E’ per questo che allo stadio di Bologna non sono più andato”.
Ti ricordi una partita che hai giocato contro la Juventus? Se si, quale? “Contro la Juventus le ricordo tutte, quella più bella è stata la vittoria a Torino con doppietta di Di Vaio, si giocava ancora allo stadio vecchio, il Comunale, quello dove ora gioca il Torino. Che dire… la vittoria a casa loro è sempre un ricordo particolare anche se poi ce ne sono state altre”
Ringraziamo naturalmente Federica Casarini e l’addetto stampa dell’Ascoli Calcio 1898 FC Valeria Lolli
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy