ESCLUSIVA DALLA BONA: “Juve-Atalanta? La Juve vorrà festeggiare lo scudetto coi propri tifosi”

ESCLUSIVA DALLA BONA: “Juve-Atalanta? La Juve vorrà festeggiare lo scudetto coi propri tifosi”

L’ex centrocampista cresciuto nel vivaio orobico ci ha rilasciato un’esclusiva intervista

di redazionejuvenews

di Marco Guido

L’ex centrocampista Samuele Dalla Bona ci ha rilasciato un’esclusiva intervista nella quale abbiamo naturalmente della sfida che verrà disputata Domenica all’Allianz Stadium tra la Juventus ed i nerazzurri.

Ecco cosa ci ha raccontato:

Cosa sta facendo Samuele Dalla Bona? “Al momento nulla ho preso il patentino uefa b ,,,guardò molto partite e ogni tanto vado alla Stadio che però devo ammettere un pò mi innervosisce”.

Domenica si gioca Juventus-Atalanta, che partita ti aspetti di vedere? “Domenica sarò presente all’Allianz Stadium per assistere alla partita. Mi aspetto una grande gara: sicuramente la Juve vorrà festeggiare lo scudetto coi propri tifosi con una vittoria”,

Allegri è stato messo in discussione, tu ripartiresti dal tecnico toscano o cambieresti? “Io sono pro-Allegri sempre. Ha fatto la storia riuscendo a conquistare cinque scudetti consecutivi sulla panchina bianconera; manca la Champions League ma si sa è difficilissima. Fatte queste doverose premesse sinceramente non saprei, magari dopo cinque anni si potrebbe anche cambiare, comunque sia Allegri resta un grande della panchina“.

L’anno prossimo sbarcherà in Italia Ramsey, tu che sei un esperto di calcio inglese, pensi che il gallese potrà far bene anche nel nostro campionato? “Ramsey mi piace è un bel giocatore, l’unica cosa “negativa” è quella che ho letto che, ogni volta che fa goal succede qualcosa. Comunque è un giocatore forte”.

Credi che l’Atalanta riuscirà a qualificarsi per la prossima Champions League? “L Atalanta sta facendo cose straordinarie da anni: conoscendo Luca percassi e la proprietà non  avevo nessun dubbio al riguardo. Per la qualificazione alla prossima Champions, chissà sarebbe una cosa storica e probabilmente meritata però ci sono molte squadre vicine che lottano tutte per lo stesso obiettivo, staremo a vedere . Sarà sicuramente un gran finale di campionato”.

Nell’Atalanta hai mosso i tuoi primi passi, che ricordi hai di Zingonia e di Bergamo? “Ho vissuto tre anni nel settore giovanile e mi è rimasta ovviamente nel cuore: ricordo le prime scuole, i primi sogni di diventare un calciatore. Ogni volta che passo a Bergamo mi emoziono”.

Come mai decidesti di passare al Chelsea così giovane? Avevi anche altre offerte? “Andai al Chelsea perché all’Europeo Under 16 segnai 6-7 goal ed allora Vialli cercava dei giovani da portare a Londra per poter far crescere il settore giovanile dei Blues. Come potevo dire di no ad uno come Vialli? Non avrei accettato altre offerte, sarei sicuramente rimasto a Bergamo dove ero trattato come un re nel settore giovanile. Ho pianto per mesi a Londra poi mi son detto: “ho fatto questa scelta, andiamo avanti””.

Progetti per il futuro? “Al momento non ha alcun progetto nell’immediato. Ho avuto purtroppo qualche disavventura ed ovviamente mi manca molto il calcio, un mondo in cui mi piacerebbe rientrare ma non è così facile. Oggi giorno entrare in questo è diventata una “bagarre”, è un mondo bello e duro allo tempo stesso”

Ringraziamo naturalmente Samuele Dalla Bona per la cortese disponibilità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy