De Sciglio: “Juve? E’ una mentalità che ti pervade. Allegri? Si è fidato di me dall’inizio”

De Sciglio: “Juve? E’ una mentalità che ti pervade. Allegri? Si è fidato di me dall’inizio”

Mattia De Sciglio si racconta

di redazionejuvenews
Mattia-De-Sciglio

Sulle pagine di Calcio2000 Mattia De Sciglio ha raccontato della sua carriera e della sua esperienza a Torino


Uno Juventino vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale! Segui la Juventus ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.  


La Juve? Stavo vivendo un periodo negativo al Milan, quindi avevo bisogno di cambiare. Ho trovato una società pazzesca, molto organizzata. Si avverte immediatamente la voglia di vincere che c’è nell’ambiente Juventus. È una mentalità che ti pervade, sin dai primi giorni in cui entri a far parte del gruppo aria. Allegri? Sono legato a lui perché ha sempre creduto in me sin dall’inizio della mia carriera. Ha avuto il coraggio di darmi spazio, nonostante fossi giovane e fosse un anno di transizione per il Milan. Difetti? Mi tartassa molto. Io mi innervosisco sul momento ma poi, a mente fredda, capisco che ha ragione e seguo sempre i suoi consigli. Champions? La desiderano tutti, noi compresi, ma è complicata. Sicuramente la delusione per essere usciti contro l’Ajax è stata forte ma, come detto, ci riproveremo il prossimo anno. Nazionale? Dopo la delusione di non esserci qualificate per il Mondiale, è tanta la voglia di esserci agli Europei…il CT Mancini ha chiamato diversi giovani che hanno portato entusiasmo e più freschezza. C’è la voglia di far bene, tutti insieme. È una Nazionale che si aiuta, c’è una convinzione diversa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy