Corsi: “Il rigore assegnato ha alimentato l’antipatia contro la Juve”

Corsi: “Il rigore assegnato ha alimentato l’antipatia contro la Juve”

Il Presidente dell’Empoli ritorna sulla partita contro la Juve

di redazionejuvenews


 

Dopo la Juve, l’Empoli si prepara ad affrontare il Napoli

 

Ai microfoni di CalcioNapoli24 Live il presidente dell’Empoli Fabrizio Corsi, ha parlato della sfida imminente contro il Napoli, ed è poi tornato sul match contro la Juve: “Domani non sarò al San Paolo. Sarà una gara di quelle impossibili sulla carta ma ci facciamo coraggio dopo quanto visto contro la Juve. Abbiamo sfiorato il risultato, anche se non conta. Tanti complimenti per noi, ma nessun punto. Stiamo sistemando un po’ di particolari e stiamo facendo dei passi in avanti. Rigore? Un contatto del genere non porta a rigore. Sapevo prima della partita che avremmo perso. C’erano tanti tifosi della Juve e nessuno ha esultato al pareggio su rigore. Il giorno dopo sui social, gli stessi tifosi hanno condannato quanto accaduto che ha alimentato l’antipatia contro la società. Vogliamo fare una bella prestazione a Napoli domani. Offerte per i nostri gioielli? Ci sono segnali di apprezzamento oggi, il mio direttore ha parlato con Giuntoli anche per capire il valore degli stessi calciatore. Ci sono apprezzamenti ma a gennaio non credo accadrà nulla in quanto non possiamo privarci di giocatori decisivi. Zielinski? Ragazzo straordinario, ha sempre mostrato, al di là delle doti, questa sua predisposizione a migliorarsi. Mi viene in mente quando Sarri, nello stimolarlo, gli diceva ‘ascolta altrimenti mi viene da pensare che siete un popolo di badanti: che vuoi fare la badante?’ Scudetto al Napoli? Fautore no, ma contento per tutti i ragazzi. Nel Napoli c’era Sarri ma anche il suo staff, ora sono in Inghilterra, ma sono partecipe per la simpatia. Quando vedo Mario Rui mi dice sempre che a fine carriera vuole tornare da noi. Per dirvi dello spirito che accompagna i nostri rapporti. Scudetto? Ci sono tanti punti in più per i bianconeri, Ancelotti deve essere bravo a motivarli e farli rendere ancora di più, ma alla fine per me ci sono sempre 10 punti di differenza”. Intanto le voci di mercato parlano di un addio di Dybala ma Paratici ha già pensato al possibile sostituto...>>>CONTINUA A LEGGERE

 

Juventus
Juventus

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy