Clemenza: “Quando mi sono trovato Ronaldo davanti non riuscivo nemmeno a parlare. Con Allegri mi sono sempre trovato bene”

Clemenza: “Quando mi sono trovato Ronaldo davanti non riuscivo nemmeno a parlare. Con Allegri mi sono sempre trovato bene”

Luca Clemenza parla della sua esperienza in bianconero

di redazionejuvenews

 

Luca Clemenza ed il suo messaggio alla Juve: “Ci sono anche io”

 

Ai microfoni di Gianlucadimarzio.com il giocatore di proprietà della Juventus, Luca Clemenza, ha parlato della Juve e dei suoi allenamenti in bianconero: ” Come Del Piero? Certi complimenti fanno onore ma non esageriamo con le similitudini! Il ’10’ bianconero, cresciuto qui, a Padova, è storia del nostro calcio. L’ho incrociato per caso, a Vinovo, in uno dei suoi ultimi giorni lì. Stava per andarsene. Io ero giovanissimo e sono riuscito a malapena a chiedergli una foto”. Sul gol al Benfica in ICC dice: “Moralmente è stata una botta di energia positiva che non so ancora spiegarti. A fine partita chiunque, fuori dal nostro spogliatoio, mi ripeteva ‘mamma mia che c*** di gol hai fatto! E’ stato un modo per dire alla Juventus ‘ci sono anche io’, sempre nel mio piccolo, certo. E poi non ti nego che qualche squadra di serie A aveva iniziato a pensare a me ma la formula del trasferimento con cui mi volevano non metteva d’accordo i bianconeri”. Clemenza parla anche dei suoi modelli: “Pirlo. Un giocatore fuori dal comune con cui ho avuto anche la fortuna di allenarmi e confrontarmi. Mi ha fatto avere anche la sua maglia dei NYCFC. Poi mi fa impazzire Masut Ozil perché ha l’assist nel sangue. E Kakà. Il cambio del brasiliano è qualcosa di speciale”. Su Ronaldo dice: “Quest’estate me lo sono ritrovato davanti a me, così, all’improvviso. Non riuscivo nemmeno a parlare. Zero. Muto. Gli ho semplicemente chiesto una foto, poi pubblicata sui social. Lo usavo alla playstation! Sceglievo il Real Madrid solo per giocare con Ronaldo. Ti rendi conto? Non avrei mai mai mai pensato di vedermelo alla Juventus. Ci siamo anche sfidati in un’amichevole in famiglia: irreale”. Sul rapporto con Allegri Clemenza dice: “Allegri ci tiene molto ai giovani. Mi sono sempre trovato benissimo con lui. Conte? Ero più giovane, ci ho fatto solo qualche allenamento. Penso non sapesse nemmeno il mio nome, chiamava tutti i più piccoli ‘ragazzino”. Ma ecco che il mercato della Juventus si fa bollente! Tutti i nomi in programma per gennaio…>>>CONTINUA A LEGGERE

 

Luca Clemenza
Luca Clemenza

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy