Chirico contro Donnarumma: “Un campione del mondo barattato con uno sbarbato”

Chirico contro Donnarumma: “Un campione del mondo barattato con uno sbarbato”

Il direttore di Top Planet è un fiume in piena sulla sua pagina Facebook

TORINO – Marcello Chirico ne ha per tutti. Il direttore di Top Planet ha fatto un lungo commento sulla sua pagina Facebook, toccando diversi argomenti, da Tavecchio alla sfida con l’Udinese, passando per la vicenda Buffon-Donnarumma. Ecco le parole di Chirico: “Si ricomincia! La Signora c’è mancata soprattutto perché abbiamo dovuto sorbirci Tavecchio (stavolta, almeno, senza i cinesi da supermercato) niente meno che a casa nostra, dove pure stavolta c’è entrato senza mettersi i pattini ma con gli stivali federali sporchi di fango. Ci siamo abituati. La domanda più comune resta però sempre la stessa: dobbiamo per forza prestargli il nostro stadio per farci giocare la Nazionale?

Come se non bastasse, ci siamo dovuti sorbire pure le pernacchie a Buffon, spernacchiato e pensionato per l’ennesima volta, anzi già sostituito con Donnarumma. Un campione del mondo barattato con uno sbarbato, per carità bravino, ma è come paragonare un moscerino ad un mito Gigetto, per diventare come Gigi sai quante tonnellate di pastasciutta ti devi ancora mangiare? Lasciamo perdere, va, che è meglio.

Pensiamo all’Udinese.
Ce la giocheremo senza Bonny (soliti problemi famigliari: ri-in bocca al lupo) ma, probabilmente, col Chiello. Personalmente, resto scettico sul suo impiego: col polpaccio di Giorgio è meglio andare cauti considerati i precedenti 6 infortuni. Opto per un trio Barzagli, Benatia- Evra a meno di colpi di scena all’ultimo minuto, tipo difesa a 4.
E’ stato convocato pure Marchisio, ma in campo andrà ancora Hernanes sfruttandone il buon momento, ai suoi fianchi Khedira e Pjanic entrambi reduci da un buon week- end con le proprie nazionali.
Fasce affidate stavolta a Licht a destra (Dani Alves è rientrato troppo tardi, così come Cuadrado) e Alex a sinistra.
Davanti quello sicuro del posto è Marione (4 gol con la Croazia: e faccene 1 con l’Udinese, eddai!) in coppia con Dybala, favorito su Higuain grazie al minore minutaggio nell’ultima gara col Paraguay. Però, attenzione: perché a Cicciobello bastano spiccioli di partita per fare gol, e vedrete che Masssssimiliano la carta Gonzalo ad un certo punto della gara se la giocherà.
Anche se l’attesa del popolo juventino stavolta è tutta per la perla nera di Vinovo: “Gengis” Kaen. Il ragazzino che segna reti a raffica con la Primavera e che Raiola ritiene già pronto per la Serie A e per la Juve. Va testato. Max lo farà giàdebuttare sabato sera? Dipende da come si metterà la gara. Un match assolutamente da vincere. Forza ragazzi, forza Juve, bisogna mantenere il controllo del campionato!”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy