Buffon: “Amo quando mi fanno il funerale. Vivo per smentire le critiche”

Buffon: “Amo quando mi fanno il funerale. Vivo per smentire le critiche”

Il capitano bianconero è intervenuto a Tiki Taka su Italia 1

TORINO – Gigi Buffon è stato interistato dopo la vittoria del Golden Foot da Pierluigi Pardo, con le scene che sono state trasmesse questa sera su Tiki Taka. Il capitano bianconero si è soffermato sul Golden Foot: “I premi non stufano mai. A seconda dei momenti sono il riconoscimento di un lavoro che viene apprezzato. La mia leggenda? Il Camerun del ’90. Per il Camerun ho versato lacrime come per pochi altri.” Sulla Juve: “Non c’è nessun segreto, c’è unità di intenti e condivisione, sia di momenti buoni che meno buoni. Ritiro? Arriverà il momento e lo accetterò in maniera serena. Per andare avanti bisogna trovare lo stimolo, specie della critica. E’ bello quando ti fanno il funerale e poi li smentisci. Io vivo per questo, per ricacciare in bocca le parole avventate. Il mondiale del 2006? Sono passati dieci anni, da quello dell’82 al 2006 sono passati 24 anni. Ne mancano 14 ancora, e voglio esserci! (ride ndr)” Intanto svelati alcuni retroscena sulla vita sentimentale del capitano e non solo – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy