Branchini: “I procuratori non hanno mai influito nei grandi scandali”

Branchini: “I procuratori non hanno mai influito nei grandi scandali”

Il procuratore ha voluto difendere la sua categoria

Branchini

TORINO – Intervistato dal Corriere della Sera il procuratore Giovanni Branchini ha parlato della sua categoria, difendendola dalle tante critiche ricevute: «La verità è che nei grandi scandali come Calciopoli o il Calcioscommesse la categoria non è stata coinvolta. E dirò di più: il nostro raggio d’azione viene determinato dai club. I procuratori sono il cancro del calcio? Sarebbe bello sapere se De Laurentiis conserva lo stesso giudizio sugli agenti di Maksimovic e Diawara»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy