Belotti: “Batto Higuain e vinco il titolo di capocannoniere”

Belotti: “Batto Higuain e vinco il titolo di capocannoniere”

L’attaccante del Torino ha parlato del ritiro della nazionale

TORINO – Andrea Belotti ha parlato dal ritiro della nazionale azzurra, dove si trova in vista dei due match che aspettano la squadra di Ventura. In conferenza stampa l’attaccante granata ha spiegato: “Ringrazio il mister per le sue parole, spese per me e Ciro. Non ne abbiamo parlato, dobbiamo solo dimostrare il nostro valore. So che è un’occasione molto importante per me dopo essere entrato nel giro. Largo ai giovani, ce ne sono tanti molto promettenti: siamo pronti alla rivoluzione. Non bisogna guardare l’età. La Juve è di un altro livello, noi del Toro stiamo cercando di dare il massimo, con cattiveria e la determimazione giusta possiamo mettere in difficoltà chiunque. Il segreto del Toro? Non c’è. Il mio? L’anno scorso con Ventura e ora sono cresciuto veramente tanto su vari aspetti. Mihajlovic ha messo in chiaro il suo modo di vedere il calcio. Ci vuole aggressivi e determinati: questa è la nostra forza, per cercare di centare il nostro obiettivo: l’Europa League. Lo si è capito fin da subito. La vogliamo ottenere per la società, per tifosi, regalare una gioia a loro, e a noi stessi. Io per questo devo punatare a far più gol. E’ realistico poter battere Higuain nella classifica cannonieri (8-7 per il granata fin qui, ndi): i compagni sanno e possono mettermi in porta. Sono consapevole del mio valore. Come centravanti, il mio gioco si vede bene: se c’è da attaccare attacco, se c’è da difendere difendo. Qui in Nazionale, col nuovo modulo, ci stiamo impegnando tutti a fare il meglio. Balo e Pellè? Loro non sono usciti dal giro. Il mister fa le scelte in base al campo. Loro sono grandissimi giocatori, avranno la loro chance. Fidatevi di noi, non deluderemo. Io ho fatto tutta la trafila azzurra. Mi sembrava un sogno arrivare qui. E invece eccomi qua. Per questo invito tutti gli altri giovani a continuare a sognare, sembra tanto lontano questo traguardo ma il passo è breve. Io dico a tutti di non mollare mai, come ho fatto io anche nei momenti difficili. E a chi è scettico, dico di non esserlo più.” E intanto dalla Premier fanno la spesa in A – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy