Barcellona, Andrè Gomes: “Non sto bene in campo, è come all’inferno”

Barcellona, Andrè Gomes: “Non sto bene in campo, è come all’inferno”

Il centrocampista portoghese dei catalani rivela di non essere più in grado di sopportare la pressione.

di redazionejuvenews

TORINO – Confucio disse “Fai quello che ami e non lavorerai un solo giorno della tua vita”; quanti bambini sognano di diventare dei calciatori professionisti, magari della propria squadra del cuore, per essere felici per il resto della propria vita? Forse tutti. C’è chi questo sogno lo ha realizzato, ma non gli sta portando la felicità pensata, si tratta di Andrè Gomes. Il portoghese del Barcellona ha rilasciato a Panenka delle dichiarazioni molto forti: “Non sto bene in campo, non riesco a godermi quello che mi piace fare di più. Nei primi sei mesi le cose sono andate molto bene, in seguito tutto è cambiato. Non so se sia la parola giusta ma sento di vivere un inferno. Ho iniziato ad avvertire più pressione ed è come se avessi delle cattive sensazioni durante le partite”. Ha poi continuato: “In allenamento mi sento tranquillo, sono a mio agio con i miei compagni ma a volte ho poca fiducia e si vede. Posso aver giocato uno o due giorni prima ma ho ancora le immagini della partita in testa e questo non mi permette di andare avanti. Più di una volta ho pensato di non uscire di casa, ne avevo quasi paura, me ne vergognavo. Tengo per me tutta la frustrazione e non parlo con nessuno, soffro nel pensare troppo. E anche se i miei compagni mi aiutano molto, le cose non vanno come vorremmo. Gli amici mi dicono che ho il freno a mano tirato. Mi dà fastidio quando mi dicono che potrei fare bene perché poi chiedo a me stesso: ‘E allora perché non lo faccio?”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

GAYA LIBERA DARMIAN ALLA JUVE

INTER IDEA ASAMOAH

JUVE, 4 NOMI PER LA FASCIA

SEGUICI SU: Facebook / Twitter / Instagram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy