Annoni: “Derby? Bisognerà vedere quanta voglia di sacrificio hanno i giocatori della Juve”

Annoni: “Derby? Bisognerà vedere quanta voglia di sacrificio hanno i giocatori della Juve”

Annoni parla in vista del Derby della Mole

di redazionejuvenews

In esclusiva ai microfoni di TorinoGranata.it Enrico Annoni ha parlato in vista del derby della Mole

 
Uno Juventino vero fa colazione con caffè e Gazzetta! Risparmia il 50% sull’edizione digitale! Segui la Juventus ogni giorno con l’edizione digitale della Gazzetta dello Sport a 9,99 al mese anziché 19,99.</a

 
“La partita è sicuramente molto importante per il Toro perché deve dare continuità ai risultati positivi che ha ottenuto finora, soprattutto, non deve montarsi la testa per la partita vinta con il Milan perché non si trattava di un Milan stellare com'era una volta, ma di una squadra che sta facendo un po' fatica. Sicuramente è giusto che il Torino sia contento della buona prestazione con il rossoneri, ma non deve pensare che adesso sia diventato fortissimo. È vero che la Juventus non ha più nulla da perdere, ma proprio per questo i bianconeri saranno più liberi mentalmente e di conseguenza questo può essere un'arma a loro favore, tanto più che giocano in casa. Dal canto suo il Torino sta ancora lottando per l'Europa e questo va fatto subito a capire in campo perché lui, invece, ha tutto da perdere. Bisognerà vedere quanta voglia di sacrificio hanno i giocatori della Juve di lottare fino alla fine e quanta ne hanno quelli del Torino di portare a casa un risultato positivo, questa sarà la discriminante. All'inizio cercherei di giocarmela alla pari, nel senso di non stare ad aspettarli visto che il Toro adesso è in buona condizione sia fisica sia mentale. Oltretutto il Toro deve avere una marcia in più perché si sta giocando l'Europa: questa è la molla che deve scattare nella testa dei giocatori. E' innegabile che poi ci saranno altre tre partite, però, se si esce dal campo con un risultato positivo, che non deve essere per forza la vittoria, è un passo avanti verso l'obiettivo. Non deve essere fatto ciò che è accaduto negli ultimi derby perché erano finiti veramente male, tranne proprio l'ultimo che se fosse finito in parità sarebbe stato giusto perché il Torino aveva giocato bene. Avendo come obiettivo l'Europa devo fare bene in questo derby in modo da proiettarmi al meglio per le partite successive con il Sassuolo e l'Empoli che sulla carta sono alla mia portata e poi nell'ultima con la Lazio si vedrà come si sarà messi in classifica. Fare il risultato con la Juve permette di avere una condizione mentale ancora migliore per affrontare le ultime gare di campionato. Come dicevo, la Juventus non ha nulla da perdere, ma non ha neanche nulla da guadagnare perché ha già vinto lo scudetto e bisognerà vedere quanta voglia avranno i giocatori della Juve di rischiare un infortunio, di lottare su ogni pallone e a sacrificarsi come facevano prima quando avevano un obiettivo da raggiungere. La Juventus ha un'arma in più Cristiano Ronaldo … però … ”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy