Altafini sprona il Pipita: “Se segni al Napoli devi esultare”

Altafini sprona il Pipita: “Se segni al Napoli devi esultare”

Il brasiliano ha incitato Higuain a non pensare alla sua ex squadra ma solo al bene dei bianconeri

TORINO – Juve-Napoli si avvicina, e gli animi si stanno surriscaldando. Uno dei temi più dibattuti delle ultime ore riguarda Gonzalo Higuain: cosa deve fare il Pipita in caso di gol? Ha provato a dare una risposta Josè Altafini, doppio ex della sfida, che poi ha allargato il discorso a un contesto più generale: “Higuain deve andare in campo e giocare la sua partita poi se segnerà deve esultare, come tutti. Lui non esulta contro il Napoli, esulta per la sua squadra e per i suoi tifosiBisogna finirla di non far giocare i giocatori contro le loro squadre precedenti – spiega Altafini, ai microfoni di Mediaset – Ci sono giocatori che non esultano quando segnano contro l’ex squadra, ma è una cosa sbagliata. Uno gioca per una squadra ed è giusto che faccia bene per chi lo paga. A Napoli, quando andai alla Juve, mi fischiarono per tutto il tempo. Cambiare squadra è una cosa normalissima, anche in politica cambiano partito. Quando è finito il mio contratto a Napoli nessuno mi ha detto niente, sono andato via perché non mi hanno tenuto, c’erano 5 squadre su di me e ho scelto la Juventus. I giocatori fanno il loro mestiere e fanno il dovere: lui è pagato per giocare e per fare gol. In Brasile quando un giocatore viene prestato a un altro club non può giocare contro la sua squadra d’appartenenza ma questa è una cosa diversa perché si tratta di prestiti.” Il doppio ex è passato poi a delle considerazioni sul match di domani: “Sarà una partita importante e che deciderà molte cose: se il Napoli vuole lottare per lo scudetto non deve perdere, altrimenti la Juve se ne va via. Il Napoli fa spesso degli errori sul mercato: quando ha venduto Higuain il Napoli si è fissato su Icardi quando c’era Bacca sul mercato che aveva segnato molti gol nello scorso campionato. Avrebbe dovuto prendere il colombiano. Come battere la Juve? Se io fossi il mister del Napoli farei un gioco senza punti di riferimento, con molti inserimenti anche dei centrocampisti. La velocità del Napoli potrebbe mettere in difficoltà la difesa bianconera”. E intanto è polemica tra Lemina e i tifosi – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy