TORINO-JUVE/ Marotta: “Conte al Chelsea? Motivo di orgoglio, ma non ci preoccupa”

TORINO-JUVE/ Marotta: “Conte al Chelsea? Motivo di orgoglio, ma non ci preoccupa”

Ha parlato ai microfoni di Premium Sport, Beppe Marotta, a pochi minuti dall’inizio del derby tra Torino e Juventus

TORINO – Ha parlato ai microfoni di Premium Sport, Beppe Marotta, a pochi minuti dall’inizio del derby tra Torino e Juventus: “Abbiamo già lasciato alle spalle la sconfitta di mercoledì sera, oggi giochiamo per un altro obiettivo fondamentale come il quinto scudetto e ci faremo trovare pronti. Rinnovo Allegri? Sinceramente in questa settimana non ne abbiamo parlato, è una soluzione talmente semplice da risolvere che ci vorrà un attimo per trovare un accordo. L’eliminazione non influisce in ottica rinnovo, stiamo facendo un’altra importantissima stagione e non sarà una sconfitta a rovinare il rapporto di fiducia che c’è tra il mister e la società. Economicamente parlando il rinnovo si baserà anche sugli obiettivi e su eventuali bonus, perciò si faranno delle considerazioni in fase di prolungamento. Conte al Chelsea? Questo prima di tutto conferma la bontà della nostra scelta quando lo abbiamo portato qui alla Juve, siamo molto orgogliosi e contenti per lui. Le voci di mercato, ad esempio su Cuadrado, al momento non ci preoccupano, cercheremo di trattenerlo ma dovremo valutare le situazioni a fine stagione. I nostri giocatori difficilmente abbandonano la Juve, siamo allo stesso livello del Chelsea e quindi non hanno motivo per andare via. Coman è stato acquisito a parametro zero ed è stato venduto a 28 milioni, è una plusvalenza clamorosa ed equivale alle cifre spese per Alex Sandro e Dybala, perciò non ci devono essere rimpianti”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy