Milan-Juve, le pagelle: bene Cuadrado, non convince Hernanes

Milan-Juve, le pagelle: bene Cuadrado, non convince Hernanes

Ecco i voti dei bianconeri dopo il big match contro i rossoneri

TORINO – La Juve crolla ancora a San Siro. Dopo la sconfitta con l’Inter, anche il Milan batte i bianconeri. Ecco le pagelle dei giocatori della Juve:

BUFFON 6: chiamato poco in causa, ma quando serve il capitano bianconero dimostra di essere pronto e attento. Incolpevole sul gol.

BENATIA 5.,5: l’algerino fa una prova non proprio pulita, con il gol che arriva dal suo lato. L’altra “colpa” è quella di trarre in inganno l’assistente sul gol di Pjanic, per il resto discreta prova. (Dal 31′ MANDZUKIC 5: subentra ancora, ed è ancora impalpabile. Mario risente della mancata titolarità, ma quando ha l’occasione deve farsi trovare pronto. Così non va.)

BONUCCI 6: Leo torna a guidare la difesa anche in campionato con tranquillità. Anche lui invischiato nell’episodio del gol di Pjanic.

BARZAGLI 6,5: dal suo lato non si passa. La roccia bianconera tiene a bada il ben più giovane e veloce Niang, un po’ d’esperienza e un po’ di mestiere.

DANI ALVES 5: sempre nervoso, non dà il solito contributo. Ci prova anche con qualche tentativo da fuori, ma sempre più per frustrazione che altro. Da rivedere

KHEDIRA 6: fondamentale il lavoro di Sami per l’equilibrio del centrocampo juventino. Il tedesco fa la solita prova di spessore, contenendo in fase difensiva e inserendosi appena può

HERNANES 5,5: non è in grado di fare il regista in questa squadra, e anche in fase difensiva non è sufficiente. I tifosi bianconeri sperano che Marchisio torni presto. (Dal 87′ STURARO S.V.)

PJANIC 6,5: con le sue giocate prova a innescare gli attaccanti bianconeri. Sarebbe anche l’autore dell’1-0 se Rizzoli non annullasse ingiustamente il suo gol.

ALEX SANDRO 6,5: sempre attivo sulla fascia, sale a dare una mano in attacco appena può ma non si dimentica di coprire. Sempre vivace, è una vera spina nel fianco della difesa rossonera.

HIGUAIN 5,5: non riesce a trascinare la squadra, a farla salire quando serve e a essere il solito rapace sotto porta. E’ in queste occasione che dovrebbe risultare decisivo, ma stasera non ha risposto presente.

DYBALA 6,5: Gioca mezzora e incanta come al solito. Ci prova un paio di volte, ma Donnarumma gli dice no. Sul terzo tentativo, un tiro da centrocampo con Donnarumma fuori dai pali, si fa male ed è costretto al cambio. Ora bisognerà valutare i tempi di recupero. (Dal 33′ CUADRADO 6,5: sempre vivace, prova a saltare costantemente l’uomo per creare la superiorità numerica, non viene sempre servito bene dai compagni. Dà sempre tutto quando sta in campo

E intanto è scattato l’allarme in casa Juve – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy