Lazio-Juve, Allegri: “Non era facile, ora mi godo due giorni di ferie. Mercato? Mi fido della società”

Lazio-Juve, Allegri: “Non era facile, ora mi godo due giorni di ferie. Mercato? Mi fido della società”

L’allenatore dei bianconeri ha parlato dopo la sfida contro i biancocelesti dello Stadio Olimpico

TORINO – Al termine della partita di questo pomeriggio contro la Lazio, il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Premium Sport: “Oggi non era semplice contro una Lazio ben organizzata che veniva da una bella vittoria a Bergamo, con questo caldo non era facile tenere i ritmi alti. Nel primo tempo ci hanno chiuso le situazioni e hanno pressato bene, noi abbiamo sbagliato tanto tecnicamente mentre nel secondo tempo abbiamo fatto molto bene, ma dobbiamo migliorare. Khedira? I giocatori importanti devono stare bene, lui è un gran giocatore che anche quando non è al meglio riesce a rendere, ma nella ripresa è cresciuto tutto il centrocampo. Noi dobbiamo pensare partita dopo partita, abbiamo affrontato due squadre importanti e ora c’è la sosta che affronteremo con una bella vittoria in trasferta. L’obiettivo è il sesto scudetto, dovremo pensare una partita alla volta e non preoccuparci quando arriveranno risultati meno positivi. Non so se gli avversari possono demoralizzarsi, oggi nel primo tempo abbiamo sbagliato tanto, ad esempio Asamoah ha sbagliato sei passaggi su sei all’inizio, poi nel secondo tempo siamo cresciuti. De Sciglio? Di mercato non ne parlo. Questa Juve è diversa rispetto alle squadre che ho allenato, negli ultimi due anni abbiamo messi tanti giocatori nuovi e l’errore è non cercare giocatori diversi da quelli precedenti. Mercato? Faccio l’allenatore, oggi ho due giorni di festa e avevo detto ai ragazzi di vincere perché volevo rilassarmi questi due giorni. A tutto penserà la società, ha fatto un grande lavoro e mi fido”. Intanto c’è l’infortunio del rivale della Juve: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy